FCA DEMOCRATIZZA IL CAMBIO AUTOMATICO E PUNTA SUL GAS NATURALE

FCA intende rendere accessibile il cambio automatico a tutti i clienti italiani, omaggiandolo. Per il mese di maggio la trasmissione automatica sarà in omaggio, offrendo un vantaggio che può arrivare fino a 2.000 euro (in funzione del modello specifico), aggiuntivo a tutte le promozioni attualmente in corso. I modelli coinvolti in questa nuova straordinaria campagna FCA sono: Fiat 500X, Fiat Tipo e Fiat 124 Spider; Abarth 124 Spider; Alfa Romeo Giulietta; Jeep Renegade.

Con la nuova proposta “EcoFree” che coinvolge la gamma ecologica GPL e Metano di Fiat e Lancia, la gamma “più amata dalla natura”, a seconda del modello scelto (Metano: Lancia Ypsilon, Fiat Panda, Punto, 500L, Qubo, Doblò; GPL: Lancia Ypsilon, Fiat Panda, 500, Punto, 500L, 500X, Tipo), per il mese di maggio, il cliente potrà avere fino a 5 mila euro di vantaggi, che diventano ben 6 mila euro se il cliente sceglie il finanziamento EcoFree.

Anche Fiat Professional, è inserita in questa promozione, infatti sulla Gamma Ecologica a Metano (Ducato, Fiorino e Doblò) a maggio, a seconda del modello scelto, i clienti hanno a disposizione fino a 12.000 euro di vantaggi sui mezzi in pronta consegna e in più con il finanziamento Eco-Free i vantaggi aumentano. Inoltre, in Emilia Romagna, si aggiungono 2.500 euro di sconto EcoBonus.

 

Il mondo dell’automobile cambia molto velocemente, a volte anticipando i gusti dei clienti e altre per soddisfarne le richieste che nascono da nuove esigenze di mobilità. Con questa logica l’attenzione si è focalizzata su due ambiti importanti che il Gruppo FCA intende stimolare: la trasmissione automatica e l’alimentazione a gas.

Il mercato del “cambio automatico” si conferma in costante aumento, con una crescita di 6 punti percentuali negli ultimi 5 anni (dal 14,8% al 20,4%) , di cui ben quattro negli ultimi due (dal 16,7% al 20,4%). A sostenere questa crescita, in particolare, i segmenti delle berline, sia compatte che di taglia superiore, e dei SUV. E’ evidente come questa tipologia di trasmissione permetta di ridurre anche i consumi e permette di far apprezzare maggiormente il comfort e la sicurezza. C’è poi un altro dato interessante da considerare, un dato qualitativo: dagli studi di settore effettuati il cliente che guida con il cambio automatico è mediamente più soddisfatto della sua scelta di quello che guida con il manuale.

Da questi elementi è emerge come il contesto sia  maturo per essere stimolato a crescere ancora.

FCA è protagonista di questo trend di mercato, con una precisa strategia: offrire su gran parte dei suoi modelli la trasmissione automatica, ma con un’accurata personalizzazione che metta in risalto le specifiche esigenze di ciascun marchio. Ciò è possibile con un attento lavoro di sviluppo tecnologico che consente ai diversi cambi di esaltare la mission del modello su cui sono montati. In particolare, se per il brand Fiat la trasmissione automatica deve assicurare il massimo della praticità ed efficienza in termini di consumi e piacere di guida, per le vetture Alfa Romeo l’impiego di un cambio automatico non può che ampliare le ben note doti di sportività del marchio, cui si aggiunge tutto il comfort esclusivo tipico di modelli premium come la Giulia e lo Stelvio, quest’ultimo disponibile solo con motorizzazioni abbinate al cambio automatico. Per Abarth la personalizzazione del cambio automatico deve esaltare le leggendarie performance dello Scorpione, così come la vocazione off-road e non solo dei SUV Jeep. Senza dimenticare il supporto all’attività lavorativa tipica dei mezzi Fiat Professional. Insomma, ciascun modello FCA ha il suo cambio automatico ideale.

L’attuale offerta di FCA si compone di quattro tipologie di trasmissioni:

lo ZF a 8 rapporti e l’AISIN 6 rapporti, sui modelli a layout longitudinale;

lo ZF a 9 rapporti sui modelli a layout trasversale;

accanto a queste soluzioni ‘esterne’, la tecnologia del Dual Clutch Trasmission: un cambio a doppia frizione completamente progettato e realizzato da FCA e prodotto nello stabilimento di Verrone (Biella), uno dei migliori al mondo specializzati nella produzione di trasmissioni (come testimonia anche il Gold Medal ottenuto per il World Class Manufacturing, un riconoscimento che significa qualità e soprattutto miglioramento continuo).

Sono tutti dispositivi di grande qualità, innovazione e affidabilità, ma soprattutto ottime basi tecnologiche su cui gli ingegneri FCA lavorano per realizzare trasmissioni “tagliate su misura” per ciascun modello.

 

Mobilità sostenibile

Insieme al maggiore interesse verso le trasmissioni automatiche, i clienti dimostrano sempre maggiore attenzione verso una mobilità sostenibile. In questo ambito, FCA persegue diverse linee strategiche tra cui lo sviluppo di motorizzazioni a carburanti alternativi. In particolare, ritiene che la propulsione a Gas sia attualmente tra le scelte tecnologiche più appropriate per contribuire a ridurre l'inquinamento nelle aree urbane e contenere le emissioni nocive.

FCA quest’anno festeggia 20 anni dalla prima auto italiana a metano prodotta di serie con impianto bifuel: una Fiat Marea 1.6 BiPower. Il mercato dell’alimentazione a metano è stato creato e sviluppato da FCA che per prima ha creduto e investito in questa tecnologia

Passare al metano rappresenta una scelta intelligente perché è ecologico, sicuro, pratico ed economico.

FCA continua a investire nello sviluppo prodotto, come dimostra  la nuova sperimentazione partita il marzo scorso che ha per protagonista la Panda Natural Power, l'auto a gas naturale più venduta in Europa, alimentandola con biometano prodotto da fanghi di depurazione e acque reflue (come l’auto di “Ritorno al futuro”). Le Panda saranno impegnate per 80 mila km, terminati i quali il Centro Ricerche FCA avrà una mole di dati importante su cui lavorare.

Naturalmente, affinché la domanda di vetture a metano continui a crescere è necessario che aumenti anche la capillarità della rete di distribuzione del metano. A questo scopo, pochi mesi fa, FCA, IVECO e Snam, con il sostegno dei ministeri dello Sviluppo Economico e dei Trasporti, hanno firmato un memorandum d’intesa per favorire lo sviluppo del metano.

Snam, nella sua qualità di operatore infrastrutturale tra i più importanti d’Europa (in Italia gestisce una rete di oltre 32.000 km), può agire come “facilitatore” del mercato del metano per autotrazione attraverso accordi sia con i carmaker, sia con le aziende petrolifere, sia con operatori indipendenti e privati per favorire il contestuale sviluppo della rete a supporto della crescita del parco auto. La valenza strategica dell’alleanza con FCA e IVECO, in particolare, consente per la prima volta di lavorare in modo integrato mettendo insieme domanda e offerta.    

Categoria: Auto