NUOVA SUZUKI JIMNY: IL “SUZUKINO” È TORNATO

Fin dal suo debutto nell’aprile del 1970 Jimny è stato il capolavoro della tecnologia 4x4 Suzuki. L’unico e il solo fuoristrada compatto e leggero in grado, al tempo stesso, di mantenere tutte le performance off-road che un professionista possa desiderare. Sono passati due decenni da quando la terza generazione ha fatto il suo debutto, nel 1998, e Jimny si è ora evoluto nella sua ultima generazione, la quarta in 50 anni di storia. 

Nel mondo e precisamente in ben 191 nazioni sono stati venduti quasi tre milioni di Jimny a partire dal 1970 ed in Italia la terza generazione di Jimny a partire dal 1998 ha venduto circa 80.000 unità. Numeri davvero impressionanti se si pensa che Jimny ha un posizionamento unico nel mercato dei fuoristrada essendo il solo 4x4 al di sotto dei 4 metri di lunghezza.

 

Il nuovo Jimny è ora caratterizzato da ancora maggiore funzionalità e praticità, rinnovato nell’estetica e nella meccanica, sempre mantenendo lo spirito dei suoi predecessori e la sua essenza, quella dell’unico e solo fuoristrada compatto e leggero. Il nuovo Jimny unisce semplicità, bellezza funzionale e tecnologia 4x4 in grado di affascinare sia i professionisti dell’off-road, sia gli utenti urbani.

 

Esterni 

Il nuovo Suzuki Jimny si presenta completamente ridisegnato nel design rispetto alla precedente generazione, con un design davvero ricercato ma che strizza l’occhio anche alle versioni del passato grazie ai fari circolari e indicatori di direzione separati, alla griglia frontale con aperture verticali, alle fessure orizzontali alla base dei montanti ed ai gruppi ottici raccolti ed orizzontali.

Ora la vettura è 5cm. più corta, con una altezza da terra di 21 cm. ed è più larga di 4cm.

A prima vista si nota subito come il nuovo Suzuki Jimny sia un vero fuoristrada grazie alle linee rette della carrozzeria per garantire la massima visibilità, al cofano alto ed al lunotto molto inclinato.

Otto i colori disponibili, inclusi due nuovi colori sviluppati esclusivamente per il nuovo Jimny: il “Giallo Kinetic”, ad alta visibilità, pensato per spiccare in condizioni climatiche avverse o nei luoghi di lavoro, e il “Verde Amazzonia”, una tonalità a bassa visibilità, perfetta per moderare l'impatto visivo sull’ambiente naturale.

 

Interni 

Completamente rinnovati anche gli interni della nuova Suzuki Jimny per la massima praticità ed ergonomia grazie alla presenza di grandi e ben visibili pulsanti. Il colore dominante è il nero per concentrarsi completamente sulla guida senza distrazioni di colore eccessivo o decorazione superflua. Le linee orizzontali create dal pannello strumenti e quelle verticali della console centrale aiutano il conducente a percepire l’inclinazione della vettura quando si affrontano terreni accidentati e montuosi.

Tutto ciò che circonda guidatore e passeggero è costruito per un uso professionale. Realizzati per essere resistenti in ogni condizione, il pannello strumenti e tutta l’area circostante hanno una superficie ruvida antigraffio e antimacchia. Maniglie e comandi sono facili e veloci da raggiungere ed utilizzare, anche se si indossano i guanti o se si stanno percorrendo terreni accidentati. Il quadro strumenti, racchiuso in blocchi quadrati, è sempre illuminato per poter essere costantemente leggibile anche in fuoristrada, quando si passa spesso da zone illuminate a zone in ombra. Per un funzionamento più intuitivo del sistema audio sono di serie un Display Touch 7’’ multimediale, Bluetooth® e connettività multistandard (Carplay, Android auto, Mirror Link)

 

Lo spazio di carico posteriore può essere facilmente ampliato abbattendo i sedili, creando un volume di 377 litri, 53 in più del suo predecessore. La superficie è completamente piatta fino ai bordi laterali, mentre i sedili sono stati accuratamente progettati per favorire le operazioni di carico, in particolare con oggetti larghi. Il retro dei sedili posteriori e la superficie di carico sono rivestiti in materiali plastici per facilitare la rimozione di macchie e sporco.

 

Capacità in fuoristrada

Come sempre grande capacità off road grazie al telaio a traliccio e motore 1.5 con coppia elevata, montato longitudinalmente per affrontare terreni sconnessi. Jimny migliora le performances anche su strade asfaltate, grazie anche ad una maggiore rigidità torsionale del telaio e garantisce una guida più confortevole e stabile su strada. Un nuovo ammortizzatore di sterzo minimizza le vibrazioni sul volante e i contraccolpi in fuoristrada. 
Jimny incorpora i quattro elementi essenziali del vero fuoristrada: 
telaio a traliccio che consente di ottenere angoli caratteristici estremi; motore longitudinale, con benefici sulla distribuzione dei pesi e sul raggio di sterzata; sospensioni ad assale rigido a tre vincoli di ancoraggio e molle elicoidali e trasmissione 4WD ALLGRIP PRO, con marce ridotte, per prestazioni elevate in fuoristrada. L’ampio angolo di attacco di 37°, quello di dosso da 28° e l’angolo di uscita di 49° consentono a Jimny di superare i più severi ostacoli o pendenze, senza toccare il fondo o la carrozzeria della vettura.

 

 

Motorizzazione  

Prevista una solo motorizzazione di 1.5l. benzina aspirato da 102 Cv che fornisce maggiore coppia a tutti i regimi di rotazione rispetto al suo predecessore, in particolare ai bassi regimi migliorando le performance in fuoristrada. Nonostante la cilindrata maggiore, ha dimensioni complessive compatte rispetto al precedente propulsore 1,3l, con una riduzione del peso del 15% che contribuisce a migliorare l’efficienza.

 

Trasmissione 

Ritorna la leva manuale per le marce ridotte che nella precedente generazione era a comando elettronico tramite un apposito pulsante.

La trasmissione manuale 5 marce ha rapporti del cambio ottimizzati per il nuovo motore e offre maggiore efficienza nei consumi. La leva del cambio è stata riprogettata per ridurre le vibrazioni e fornisce un feeling più solido e diretto nelle cambiate. Anche la trasmissione automatica a 4 marce è stata riprogettata per garantire minori attriti e migliori consumi. 

Per semplificarne il funzionamento, il pattern delle marce è stato riprogettato passando ad un andamento lineare delle posizioni.

 

Sicurezza

Dal punto di vista della sicurezza la Jimny è ai massimi livelli grazie al Suzuki Safety Support che è la tecnologia di sicurezza attiva di Suzuki che aiuta il guidatore a evitare gli incidenti consentendogli di guidare con maggiore serenità nella vita di tutti i giorni. Con il sistema “attentofrena”, nel momento in cui rileva una potenziale collisione l’auto può, a seconda della situazione, allertare il pilota, renderne più incisiva la frenata o frenare autonomamente. Non mancano i sistemi “guidadritto” e il “restasveglio”, che aiutano il guidatore a mantenere l’attenzione evitando involontarie deviazioni dalla corsia di marcia. Di serie anche il sistema “nontiabbaglio”, che commuta automaticamente i fari tra abbaglianti e anabbaglianti. Su Jimny, il sistema “occhioallimite” (traffic sign recognition) monitora i segnali stradali presenti sulla strada. Quando rileva segnali come i limiti di velocità o i divieti di sorpasso, li mostra nel quadro strumenti per aiutare il guidatore a ricordare quali segnali siano validi in quel tratto. In caso di segnali con informazioni aggiuntive, un box bianco viene mostrato sotto il segnale stradale principale per informare il guidatore. Jimny è il primo modello Suzuki ad adottare questo sistema.

 

Unico l’allestimento previsto ma con tutto ma davvero tutto di serie ad un prezzo di Euro 22.500,00. Unici optional sono il cambio automatico (+ 1500,00 euro) e la verniciatura bicolore (+ 400,00 euro).

Allegati: file 1 (1.61 MB), file 2 (1.61 MB), file 3 (17.27 KB)