ALLE PORTE L’88° SALONE INTERNAZIONALE DELL’AUTO DI GINEVRA

Quest’anno la superficie espositiva lorda del Palexpo sarà di 106.000 metri quadrati e, nonostante l’assenza di marchi come Opel, Infiniti, DS e Chevrolet/Cadillac, sarà interamente occupata. A questo proposito il Direttore Generale André Hefti ha dichiarato: "Non è un segreto che i Costruttori oggi riflettano a fondo prima di partecipare ad un Salone, anche se si tratta del più prestigioso d’Europa, come quello di Ginevra. Costi e disponibilità di nuovi modelli condizionano le scelte, ma una conferenza stampa a Ginevra è sempre uno dei mezzi di comunicazione più efficaci".

Questo cambiamento di tendenza richiede una maggiore flessibilità da parte degli organizzatori: nessuno spazio resterà vuoto perchè alcuni marchi andranno ad occupare nuove location, godendo così di maggiore visibilità, grazie ad una posizione con  maggiore flusso di visitatori.

Il prestigio di Aston Martin si espande,  occupando lo spazio di Opel. Jaguar e Land Rover hanno maggiore superficie espositiva, in precedenza assegnata a Citroën. Questo Costruttore ha ricollocato Peugeot dal lato opposto del padiglione 6, riunendo così in modo ideale i marchi di PSA. 

 

Per la prima volta, poi, si potranno vedere a Ginevra molti Costruttori di piccole serie esclusive nonché di tuner prestigiosi. Per la prima volta prenderanno parte al Salone: Arden, Cirano, Corbellati, Engler, Fomm, Hennessey, Hirschi, Icona, Luxaria Technology, Lvchi Auto, Pal-V, Polestar e W Motors.

 

Come nel 2017, anche quest’anno la presenza di veicoli spinti da alimentazioni alternative sarà importante e nuovamente sottolineata dalla campagna «co² ribassato» realizzata con l’Ufficio Federale per l’Energia (BFE) che promuove veicoli che non emettono più di 95 grammi/km di anidride carbonica e che, con la app "Salon Car Collector",  si possono trovare molto facilmente.

Al Salone di Ginevra sono presenti importanti partner come TAG Heuer, che prevede iniziative ad alto contenuto adrenalinico: meccanica di precisione e lusso da sempre accomunano il mondo dell’alta orologeria e quello delle gare automobilistiche. TAG Heuer ha deciso di coinvolgere ancor di più i visitatori,  mettendo a loro disposizione simulatori di guida,  che permetteranno ai partecipanti di vivere la sensazione della guida su un circuito da corsa, andando anche a perfezionare lo stile di guida,  così da ridurre il consumo di carburante.

Lo scorso anno sono intervenuti al Salone Internazionale dell’Auto più di 10.800 giornalisti provenienti da ben 91 Paesi di tutto il mondo e il numero dei visitatori ha superato quota 690mila. La presenza del pubblico svizzero è stata indubbiamente notevole - più del 43% - ma anche la partecipazione degli appassionati italiani non è mancata (10% delle presenze).

 

Il Salone accoglierà il pubblico dal 8 al 18 marzo 2018, durante la  settimana dalle ore 10 alle ore 20 e nei weekend dalle ore 9 alle ore 19, e sarà raggiungibile sia con mezzi pubblici sia  con mezzi propri.

 

Sette finaliste per il premio ʺCar of the Year 2018ʺ

Anche quest’anno a Ginevra non manca l’appuntamento  per la consegna del Premio ʺCar of the Year 2018ʺ, l’annuale evento di apertura del Salone che si svolgerà nel pomeriggio di lunedì 5 marzo.

Come avviene ormai da alcuni anni, la cerimonia avrà luogo presso il Centro Congressi del Palaexpo, affinché tutti i media possano avere più spazio per immortalare l’auto vincitrice e per le interviste di rito.

L’Auto dell’Anno al termine della Cerimonia verrà riportata nello stand della Casa, dove verrà circondata dalle bandiere delle nazionalità dei 58 membri della Giuria e contraddistinta dal logo giallo CAR OF THE YEAR.

Le sette finaliste di quest’anno sono : Alfa Romeo Stelvio, Audi A8, BMW Serie 5, Citroën C3 Aircross, Kia Stinger, SEAT Ibiza e Volvo XC40.

Lo scorso anno a conquistare il premio, con 319 punti, è stata la Peugeot 3008.

 

L’evento sarà trasmesso in diretta sulla pagina web del Salone www.gims.swiss e sul sito dell’Organizzazione del Premio www.caroftheyear.org.

Categoria: Saloni