EICMA 2015: reportage

Grande successo per il salone mondiale del motociclismo. Nel mercato delle due ruote l'Italia é il Paese con la più alta produzione di moto in Europa con il 53 per cento». Lo ha sottolineato il presidente di Eicma, Antonello Montante, nella giornata inaugurale «Spero che il 2016 sarà l'anno del boom - ha aggiunto - Nei primi dieci mesi del 2015 si è registrato un +5,8 per cento di immatricolazioni». È da record invece, secondo Montante, la 73ma edizione di Eicma: «È una edizione da record dei record, abbiamo addirittura battuto l'edizione del 2014, quella del centenario. Abbiamo 1.412 espositori da tutti il mondo (per il 69% europei), 120 in lista di attesa». Secondo Montante il futuro delle due ruote «parte dall'Italia e da Milano, dalla tecnologia di alto livello e dallo stile».

Anche quest’anno la nostra rivista è stata presente alla manifestazione e presentiamo un reportage tra le novità piu’ rilevanti in ordine alfabetico per casa motociclistica.

 

APRILIA:

RSV4 RR E RF le eccezionali qualità di una ciclistica da corsa ulteriormente affinata, si combinano a un motore da oltre 200 cv di potenza massima: maggiori prestazioni, peso ridotto, più efficacia in pista e migliorato piacere di guida su strada, con il massimo della tecnologia possibile offerta dall’evoluto pacchetto di controlli elettronici aprc e dal race abs. aprilia rsv4 si evolve radicalmente per continuare a essere la migliore superbike di sempre. la versione rr costituisce già una piattaforma sportiva definitiva, mentre l’esclusiva edizione numerata rf aggiunge sospensioni e cerchi ancora più sofisticati, comunque disponibili in optional per la rr. e con la v4-mp, arriva anche la telemetria. novità 2016: per la rf nuovo ammortizzatore öhlins e v4-mp di serie; per la rr e per la rf nuove accattivanti grafiche.

CAPONORD 1200  Aprilia presenta una differente versione della supertecnologica crossover caponord 1200, che abbatte i confini delimitati dall’asfalto per diventare ancora più trasversale e adatta a qualsiasi viaggio.ruote a raggi con anteriore da 19", borse rigide, protezioni per il motore, fari supplementari a led. aprilia caponord 1200 rally è più eclettica, più protettiva, più comoda e superequipaggiata. le grandi prestazioni del motore si abbinano alle eccezionali doti ciclistiche tipiche di tutte le aprilia e a contenuti tecnologici esclusivi come add, il sistema brevettato di sospensioni semiattive capace di adattare automaticamente la taratura in dipendenza del fondo stradale e dello stile di guida. l’interazione tra il pilota e il veicolo è garantita dal sistema a-mp di interfaccia con lo smartphone, un’area che vede aprilia e il gruppo piaggio in una posizione di assoluta avanguardia.

 

BENELLI:

TORNADO 302  si tratta di una moto versatile e coinvolgente, evoluzione della piccola naked, concepita per il massimo divertimento su strada, che sarà disponibile anche con Abs. Un bicilindrico parallelo, quattro tempi, con distribuzione a doppio albero a camme in testa e quattro valvole è il cuore di questa nuova 300cc, che offre una potenza di 36Cv (26kW) a 12000 giri/min e una coppia di 27Nm (2,7 kgm) a 9000 giri. La lubrificazione è a carter umido, la frizione a bagno d’olio e il cambio a 6 velocità con trasmissione finale a catena.

TRK 502  la nuova bicilindrica pensata per chi vuole intraprendere ogni giorni un’avventura diversa, scoprire nuovi mondi, spingersi oltre ogni confine. Il motore è il nuovissimo bicilindrico quattro tempo raffreddato a liquido da 500cc, sviluppato da Benelli per le sue ultimissime creazioni, alimentato ad iniezione elettronica, con distribuzione a doppio albero a camme in testa e 4 valvole. La potenza massima è di 48 CV (35 kW) a 8500 giri/min, la coppia di 45 Nm (4,6 kgm) a 4500 giri, sinonimo di grande fluidità in tutte le condizioni e un motore sempre pronto e reattivo. Il cambio è a 6 velocità con trasmissione finale a catena.

LEONCINO  in occasione dei 60 anni dalla sua affermazione nel mondo delle competizioni, Benelli reinterpreta un mito del motociclismo italiano, che oggi ritrova la sua identità e  onferma la sua spiccata personalità nel mondo moderno. Cuore pulsante del Leoncino è il nuovissimo bicilindrico quattro tempi, raffreddato a liquido, da 500cc firmato Benelli. Un motore fluido e reattivo, che risponde molto bene in accelerazione, con una potenza di 48 CV (35 kW) a 8500 giri/min e coppia di 45 Nm (4,6 kgm) a 4500 giri/min. Distribuzione a doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro, doppio corpo farfallato da 37 millimetri di diametro, frizione in bagno d’olio e cambio a 6 velocità completano il quadro di un gruppo motore-trasmissione sicuro e moderno.

 

BIMOTA

TESI 3D RACECAFE  è la nuova interpretazione tecnica e stilistica del progetto Tesi ideata e sviluppata all’interno dell’azienda nel lontano 1983. La Tesi 3D RC si affianca alla Tesi 3D Naked per andare incontro alle richieste del nuovo segmento “Cafè Racers” in continua espansione ed evoluzione. La Tesi 3D RC ha la possibilità di variare le altezze della moto in maniera multipla e millimetrica grazie ai due eccentrici nei quali sono infulcrate la sospensione anteriore e posteriore. Monta il nuovo motore Ducati 803cc.

IMPETO  l’ultima versione della Hyper-Naked si evolve sia dal punto di vista tecnico che estetico.

Il nuovo motore Diavel con doppia accensione garantisce prestazioni elevatissime in questa rielaborata versione della ciclistica Bimota che viene implementata con tutti i controlli elettronici di ultima generazione.

 

BMW

R NINE T SCRAMBLER  la BMW R nineT Scrambler è dotata di tutto ciò che distingue questa tipologia motociclistica, è caratterizzata da uno spirito unico ed è stata creata per gli appassionati di motociclismo che amano il design purista, ridotto all’essenziale e anticonformista, abbinato alla tecnica e qualità di una BMW. Insieme alla Roadster nineT, la BMW Scrambler identifica l’Heritage, un nuovo mondo di BMW Motorrad. La nuova Scrambler di BMW Motorrad punta sul classico brioso motore Boxer raffreddato ad aria che da oltre nove decenni è sinonimo di design inconfondibile, di sviluppo di coppia rotondo e di una sonorità unica. Nella R nineT Scrambler è stato montato il Boxer dalla cilindrata di 1170 cm. Con raffreddamento aria/olio. Il motore eroga 81 kW (110 CV) a 7.750 g/min e sviluppa una coppia massima di 116 Nm a 6.000 g/min. Grazie alla nuova mappatura del motore e al sistema di alimentazione del carburante con filtro a carbone attivo, esso soddisfa le norme antinquinamento Euro 4.

G 310 R  Disegnata completamente ex novo, la BMW G 310 R rappresenta tutto quello che incarna BMW Motorrad: innovazione, qualità e, naturalmente, per il suo proprietario una fedele compagna per tanti anni. Sviluppata appositamente per il mercato mondiale, la BMW G 310 R può essere guidata con qualità di carburante differenti, soddisfa tutti gli standard di emissioni e le varie norme locali, trasportando la tipica qualità premium BMW nel segmento delle moto dalla cilindrata inferiore a 500 cm. Il cuore della nuova BMW G 310 R è un motore monocilindrico da 313 cm  sviluppato completamente ex novo e raffreddato a liquido, con quattro valvole per cilindro, due alberi a camme in testa e iniezione elettronica del carburante. La cilindrata di 313 cmÑ è il risultato dell’alesaggio di 80 millimetri e della corsa di 62,1 millimetri.

F 700 GS e F 800 GS  grazie al coperchio del serbatoio disegnato ex novo e alla copertura del blocchetto di avviamento ridisegnata, entrambi i modelli si presentano in un look ancora più fresco e dinamico. Inoltre, sofisticati elementi dal look metallico nelle cover delle ginocchia (F 700 GS) e nella copertura del radiatore (F 800 GS) con scritta disegnata ex novo e parzialmente incisa, creano un’immagine ancora più pregiata e un contrasto affascinante con le superfici verniciate. Le selle ridisegnate completano l’immagine fresca e dinamica dei due modelli. Per regalare a ogni pilota il divertimento di guida ottimale con la F 700 GS e la F 800 GS, ogni modello è disponibile a cinque altezze di seduta, grazie a quattro selle differenti e all’optional abbassamento della ciclistica (optional ex fabbrica). Il risultato è un ampio campo di variazione dell’altezza della sella, da 765 mm a 860 mm (F 700 GS) e da 820 mm a 920 mm (F 800 GS).

 

DUCATI

XDIAVEL  l’XDiavel è “low speed excitement”, dove l’andatura rilassata a bassa velocità con pedane in posizione avanzata è tipica del mondo Cruiser, mentre l’eccitazione e l’adrenalina della guida sportiva sono propri di Ducati. La X di XDiavel rappresenta proprio questo: l’incrocio tra mondi apparentemente diversi e distanti, uniti in una sola moto, una sintesi dove entrambi si trovano in maniera compiuta, senza compromessi. L’XDiavel è la prima Ducati ad utilizzare la trasmissione finale a cinghia. Un must nel mondo Cruiser, il sistema è stato sviluppato per l’XDiavel dagli ingegneri Ducati in modo da poter garantire in maniera affidabile e sicura la trasmissione della potenza erogata dal Ducati Testastretta DVT 1262. I vantaggi della cinghia sono silenziosità, pulizia, ridotta manutenzione e risposta fluida alle aperture del gas, come si conviene ad una Cruiser.

MULTISTRADA 1200 ENDURO  la Multistrada 1200 Enduro rappresenta l’ingresso di Ducati in un nuovo segmento di mercato, quello delle maxi enduro turistiche, senza per questo rinunciare allo stile e alla tecnologia propria di Ducati. Il design elegante e sportivo è stato rivisto e arricchito con numerosi particolari di derivazione offroad. Il pacchetto elettronico è quanto di meglio si possa desiderare, grazie all’utilizzo della  piattaforma inerziale, l’Inertial Measurement Unit (IMU) sviluppata dai tecnici Bosch, che misura dinamicamente gli angoli di beccheggio e rollio, e le accelerazioni lungo 3 assi, permettendo di alzare gli standard di prestazioni e sicurezza. Il motore è il già conosciuto e apprezzato Ducati Testastretta DVT (Desmodromic Variable Timing) da 160 cavalli omologato EURO 4, dotato di nuovo sistema di scarico.

 

HARLEY DAVIDSON

Harley Davidson® presenta ad EICMA tutte le novità 2016. E lo fa con un profilo decisamente Dark Custom™, portando l’esperienza di guida al suo cuore più autentico: ricerca di libertà e espressione di individualità nel più puro stile iconico. Due nuovi modelli - Iron 883 e Forty-Eight- a ribadire il vissuto e l’indiscussa leadership di Harley-Davidson nella customizzazione, moto in cui l’anima racing e l’attitudine urban è armonizzata con il DNA custom di moto leggendarie. Pura espressione dello spirito ribelle della casa di Milwaukee, i due modelli icona della gamma Dark Custom sono caratterizzati da una forte componente custom, basi ideali per le personalizzazione che ben si prestano ad essere customizzate con gli oltre 10.000 componenti e accessori del catalogo ufficiale Harley Davidson.Dopo un viaggio lungo due anni lontano dalla linea Touring di Harley-Davidson, torna protagonista la Road Glide Ultra, best practice dell’investimento nello sviluppo del prodotto del Progetto RUSHMORE che pone al centro l’esperienza e i suggerimenti del cliente. Una Touring senza mezzi termini, che per il 2016 si arricchisce del nuovo motore 1690 cc raffreddato a liquido. Protagonista ad EICMA anche la linea Cruiser più potente nella storia Harley-Davidson: la nuova Fat Boy S e la Softail Slim S, equipaggiate col motore Screamin’ Eagle Twin Cam 110 per chi è sempre alla ricerca di qualcosa di più potente e più audace. Potenza di oggi insieme alla grinta di ieri, in ogni centimetro.

 

 

HONDA

CRF1000L AFRICA TWIN  se allo scorso salone di Milano il pubblico degli appassionati si entusiasmò per la True Adventure, il concept che prefigurava l’erede della leggendaria XRV750 Africa Twin, quest’anno tutti gli occhi saranno puntati sulla nuova meravigliosa CRF1000L Africa Twin. Il nuovo ipertecnologico modello 2016 aggiunge alle doti che hanno reso intramontabile la regina del rally Paris-Dakar – fascino, performance in fuoristrada, comfort nel turismo, divertimento tra le curve e incredibile affidabilità – le moderne prestazioni di un bicilindrico parallelo tutto nuovo da 1000cc e 95 CV (disponibile anche con cambio a doppia frizione DCT e modalità di guida ‘G’ per il fuoristrada), montato in un rigido telaio in acciaio che fa da scheletro ad una ciclistica di altissimo livello con sospensioni pluriregolabili. In Italia la nuova Africa Twin è disponibile in tre versioni: Standard (cambio manuale e nessun ausilio alla guida di tipo elettronico), ABS (con sistema antibloccaggio in frenata e controllo di trazione HSTC, Honda Selectable Torque Control) e DCT-ABS (con sistema antibloccaggio in frenata, controllo di trazione HSTC e cambio sequenziale a doppia frizione DCT).

CB500F, CBR500R, CB500X i tre brillanti modelli da 500cc della gamma Honda dedicati alla patente A2 – ricevono numerosi aggiornamenti mirati a migliorare il comportamento dinamico, il comfort di bordo e il divertimento di guida, per essere ancora più desiderabili e gratificare il pilota anche da ferme sul cavalletto. Gli aggiornamenti prevedono le luci a LED, la forcella regolabile nel precarico, il serbatoio benzina più capiente e con tappo incernierato, la leva del freno anteriore regolabile e una nuova chiave di contatto compatta. Nel particolare, la naked CB500F e la sportiva CBR500R vantano anche un nuovo terminale di scarico a sezione pentagonale dal sound coinvolgente, mentre la crossover CB500X un parabrezza più ampio e alto per una maggiore protezione aerodinamica.

INTEGRA 750, NC750X, NC750S Le popolarissime 750cc della famiglia Honda NC (New Concept) si preparano ad affrontare il 2016 in grande forma! Il maxi-scooter Integra, la crossover NC750X e la naked NC750S, vantano l’omologazione Euro4 e funzionalità ancora più avanzate per il cambio a doppia frizione DCT (Dual Clutch Transmission), ora dotato di modalità S (Sport) a tre livelli - per assecondare ancora meglio qualsiasi stile di guida - e di sistema Adaptive Clutch Capability Control che rende gli ‘apri-chiudi’ con il comando del gas ancora più fluidi e gestibili. Tutta nuova anche la strumentazione digitale, dotata di nuove opzioni per la colorazione della retroilluminazione in funzione dello stile e delle modalità di guida. Infine, il già piacevolissimo sound garantito dal bicilindrico di 750cc diventa ancora più entusiasmante con il nuovo terminale di scarico compatto. E per Integra ed NC750X è prevista la rinnovata forcella Showa con ‘Dual Bending Valve’ e il monoammortizzatore con regolazione facilitata del precarico molla.

 

HUSQVARNA

VITPILEN 701  un concept all’avanguardia, una monocilindrica progressista concepita per garantire una esperienza di guida pura, elettrizzante e sincera. Un sofisticato motore monocilindrico è alloggiato in un layout minimalista ma assolutamente high-tech, creato per regalare un’esperienza di guida senza filtri, coinvolgente ed autentica. La VITPILEN 701 è priva di qualunque carena, accessorio o aggeggio inappropriato. La tonalità gutturale del motore monocilindrico e la posizione di guida neutra stanno a segnalare che quel che serve per un’esperienza motociclistica essenziale ed emozionante sia conservato, e tutto il resto gettato via.

 

KAWASAKI

Z1000SX 2016 vede l’aggiunta della frizione antisaltellamento al motore, che permette al motociclista anche di fare meno forza sulla leva, ma proporrà anche l’ABS di serie senza alcun sovrapprezzo. Nessuna modifica al propulsore da un litro potente di 143 cavalli e con doppia mappatura per la centralina.

ZX-10R 2016, vede un upgrade dovuto alle conoscenze tecniche e sperimentali acquisite durante il campionato di Superbike e grazie ai consigli dei piloti Sykes e Rea. Nuove sono le pinze freno monoblocco Brembo M50, alle quale viene accoppiata una pompa radiale sempre Brembo, mentre la ciclistica impiega una forcella Showa pluriregolabile. Nessun upgrade di rilievo per il motore, che ha dalla sua ben 200 cavalli da scaricare a terra, ma l’elettronica è stata impreziosita da un set di controlli elettronici con piattaforma inerziale a 6 assi.

Kawasaki ZZR1400 2016 si rifà leggermente il look del frontale e della strumentazione senza snaturare però il modello conosciuto finora, ma sotto al vestito c’è qualcosa di sostanzialmente nuovo: il motore da 200 cavalli è stato rivisto nella mappatura, nello scarico e nel filtraggio vapori per rientrare nella normativa Euro 4.

 

KTM

1290 SUPERDUKE GT la nuova ammiraglia derivata dalla Super Duke R, dedicata a un pubblico sportivo che, pur viaggiando in pieno comfort, vuole sentirsi sempre e comunque pronto a correre. Motore bicilindrico LC8 1,301cc aggiornato, nuove teste, termodinamica rivisitata per migliorare la combustione, erogazione della potenza più dolce per andare incontro a un pubblico orientato al turismo veloce ed iniezione elettronica adeguata alle nuove specifiche del motore. Il telaio è stato modificato per accogliere il cupolino fisso, nuove selle per incrementare il comfort sulle lunghe percorrenze per pilota e passeggero e nuovo manubrio, più largo e con profilo differente, serbatoio più ampio per proteggere maggiormente il pilota, faro anteriore con luci diurne a led (DRL), cornering lights e frecce a led integrate nel serbatoio e silenziatore più basso per facilitare il montaggio delle borse laterali.

 

KYMCO

XTOWN 300i ABS e XTOWN125i ABS  XTown 300i ABS è la novità della famiglia sport touring, ha un nuovo aspetto da vero commuter e offre un’esperienza di guida al top. XTown 300i ABS è caratterizzato dall’unicità del faro posteriore a forma di “X” e da un elevato comfort per una massima soddisfazione del pilota e passeggero anche in caso di lunghi tragitti. Per raggiungere questi obiettivi KYMCO ha lavorato dando una nuova conformazione alla posizione di guida e ha inoltre maggiorato lo spazio disponibile. Il motore è un efficientissimo monocilindrico da 276 cc con raffreddamento a liquido e distribuzione a due valvole che garantisce tutte le prestazioni necessarie per l'utilizzo ad ampio raggio con un consumo irrisorio in ogni condizione di marcia. Totalmente nuovo Downtown 125i ABS combina il concetto di veicolo da turismo e allo stesso tempo sportivo, dando vita ad un mezzo due in uno. Le linee tese e grintose del frontale suggeriscono aggressività mentre le linee più moderne del posteriore ci ricordano che Downtown è un veicolo concepito per l’utilizzo a largo raggio e non disdegna in alcun modo le esigenze del passeggero e del carico. Le novità, però non si limitano al solo design, infatti, anche il motore è stato rivisto, ottenendo un incremento di potenza e il rispetto delle attuali normative sulle emissioni inquinanti Euro 4.

Xciting 400i ABS MY 2015  caratterizzato da colorazioni inedited è dotato di motore G5-SC ad alte prestazioni, sistema di antibloccaggio sviluppato da Bosc denominato Generazione 9 e iniezione elettronica EFI, ottimizzata per garantire consumi  ed emissioni ridotte e allo stesso tempo prestazioni brillanti.

 

MOTO GUZZI

La gamma di motociclette moto guzzi si amplia con l’arrivo di V9, la custom di media cilindrata totalmente nuova, in due versioni ben distinte per stile e carattere. V9 Roamer e V9 Bobber sono le easy cruiser dell’aquila, leggere, facili ed emozionanti costruite, come tutte le moto guzzi, a mandello del lario. V9 ROAMER rappresenta al meglio la capacità di abbinare uno stile classico ed essenziale a finiture di elevato livello, esaltando al contempo l’architettura unica del nuovo bicilindrico 850. Curatissimi nel dettaglio sono i nuovi cerchi ruota (da 19” l’anteriore e da 16” il posteriore) verniciati in nero opaco e trattati con una finitura diamantata, così come la nuova strumentazione digitale multifunzione dal singolo quadrante circolare. Il comfort a bordo è garantito da una posizione di guida comoda e decontratta, tuttavia attiva e idonea per sfruttare le qualità ciclistiche di V9 Roamer. La sella lunga con imbottiture, impreziosita dal logo Moto Guzzi cucito con filo grigio, ha un’altezza da terra di soli 775 mm ed è abbinata a un manubrio rialzato cromato e a una corretta collocazione delle pedane in alluminio forgiato. Il peso di circa 200 kg è un vero e proprio record della classe. V9 BOBBER è la custom sportiva di Moto Guzzi, che effettivamente inaugura il segmento dei bobber di serie di media cilindrata, ove attualmente V9 è l’unica rappresentante. I bobber sono nati negli Stati Uniti nel secondo dopoguerra dalla mano di appassionati piloti e si caratterizzavano per l’eliminazione di ogni particolare superfluo che non servisse per correre veloci sulle piste di terra battuta. V9 Bobber abbandona qualsiasi cromatura e verniciatura brillante per sposare dettagli neri opachi. Scuri come la notte sono quindi i fianchetti e il serbatoio del carburante, con l’unica concessione di alcuni richiami grafici in giallo o in rosso opaco. Sono verniciati in “dark matt” anche il gruppo di scarico, gli specchietti ed entrambi i parafanghi in metallo. Quello posteriore è stato accuratamente accorciato e ridotto nelle dimensioni, oltre a prevedere un gruppo ottico molto compatto, contribuendo fortemente alla realizzazione del look minimale di V9 Bobber. I cerchi ruota neri opachi, entrambi da 16 pollici, sono finemente decorati col logo Moto Guzzi in grigio, e calzano pneumatici dalle spalle maggiorate (anteriore 130/90; posteriore 150/80). Anche con questa spettacolare gommatura, dal design caratterizzante, la moto mantiene eccezionali doti di piacere di guida e di maneggevolezza. Su V9 Roamer e V9 Bobber debutta una nuova unità motrice, come sempre costruita nello stabilimento Moto Guzzi di Mandello del Lario. Si tratta naturalmente di un bicilindrico trasversale a V di 90° raffreddato ad aria e olio, schema che contraddistingue tutta l’attuale produzione motoristica Moto Guzzi, seppur con differenti cilindrate e prestazioni, in grado di garantire dinamica di guida e sound unici. L’unità è capace di esprimere 62 Nm di coppia a soli 3.000 giri/min, con una potenza massima di 55 CV a 6.250 giri/min.

MGX-21 il design di MGX-21 non lascia certo indifferenti e, come su tutte le Moto Guzzi, parte dalla valorizzazione della meccanica del big twin trasversale a V di 90°, con i due grossi cilindri che sembrano letteralmente esplodere fuori dal serbatoio, contribuendo a rendere la vista laterale notevolmente più bassa e filante. Bassa dietro e sollevata sul davanti, grazie al maxi cupolino dal design deciso e distintivo. Le emozioni che già sono forti prima di accomodarsi a bordo, si moltiplicano quando il bicilindrico trasversale a V di 90° si avvia.

 

MV AUGUSTA

DRAGSTER RR LH44  MV Agusta è da sempre la moto più amata nel paddock della F1. Questa leggenda si rinnova oggi con il tre volte campione del mondo Lewis Hamilton. Per alcuni mesi Lewis Hamilton è stato a stretto contatto con il Centro Ricerche Castiglioni per scegliere i dettagli, le finiture e gli accessori più esclusivi. La grafica ne è un esempio: il colore bianco perlato e il logo della pantera, sono gli stessi del suo casco, così come il suo numero di gara, il 44 presente, oltre che sul frontale e lateralmente, anche sulla chiave d’accensione. Molti sono i dettagli di altissima manifattura, dalla sella, in pelle ricamata con seduta in alcantara trapuntata ai numerosi particolari in ergal (leve manubrio, tappo serbatoio, coperchio pompa freno) anodizzati nella speciale gradazione di rosso esteso ai loghi, al telaio, alle pedane e alle spettacolari ruote a raggi. Altra caratteristica della Dragster RR LH44 sono i semimanubri regolabili e rifiniti in nero opaco, come la stampella laterale, le piastre telaio, le piastre pedane. Come per un bolide da F1, anche la maggior parte delle sovrastrutture della LH44 è in fibra di carbonio, con finitura 3K opaca. Con questo prezioso e leggero materiale sono stati realizzati i parafanghi anteriori e posteriori, il cupolino, i convogliatori e i fianchetti laterali, la protezione paracalore del silenziatore, della trasmissione e  del forcellone e il carter pignone. Le analogie con la F1 proseguono anche nel frontale, dominato dal numero di gara 44 (integrato dalla targhetta identificativa della serie limitata a 244 esemplari), oltre al logo della pantera e alla firma del pilota britannico.

NUOVA BRUTALE 800  La Nuova Brutale 800 cambia totalmente per rimanere fedele a se stessa, alla sua capacità di stupire e di conquistare nuove generazioni di appassionati. Stile, motore,  dotazione e ciclistica, tutto è stato rimesso in discussione con l’obiettivo di creare la miglior Brutale di sempre. Rivista nelle proporzioni e modellata su forme più scolpite e concentrate all’avantreno, la Nuova Brutale 800 esalta la reinterpretazione dei principali stilemi, come il proiettore ellissoidale, ora a Full Led e lo scarico a tre canne d’organo, maggiorate nel profilo e nella capacità (+ 3 litri). Tra i dettagli inediti introdotti nella Nuova Brutale 800, vi è la sella sdoppiata, le maniglie del passeggero a scomparsa, il faro posteriore e gli indicatori di direzione a led. Totalmente rivisto anche il ponte di comando, con un nuovo manubrio e l’aggiunta della pompa frizione e del relativo serbatoio che rende l’insieme più ricco, grazie anche al nuovo cruscotto digitale e ai blocchetti elettrici. Cambia anche il motore, ultima evoluzione del tre cilindri ad albero controrotante,   omologato Euro 4 e in grado di erogare una potenza massima di 116 CV a 11.500 giri/min. Da record la coppia massima, incrementata del 25% e pari a 83 Nm a 7600 giri/min. con il del valore 90% disponibile già a 3800 giri/min. Tra le unicità, oltre all’albero motore controrotante, la nuova Brutale 800 è l’unica della sua categoria con il cambio elettronico up&down EAS 2.0.

 

PELPI

AEON ELITE 400  Con un motore potente gestito da iniezione elettronica di nuova generazione ed è dotato di serie di ABS. Veicolo confortevole e veloce, con dimensioni da maxi: grande sella, gomme di larga sezione con cerchi in alluminio da 15”, parabrezza, sottosella capiente, cruscotto digitale e porta USB. Il tutto con un look innovativo di colori estremamente belli e moderni.

AEON CROSSLAND X4 600  il nuovissimo crossland 600 pronto a completare la gamma utility di casa aeon e ad affiancare gli altri veicoli dell’ormai protagonista marchio taiwanese. alla guida del crossland 600i, ci si sente tutt’uno con il veicolo, in perfetta armonia. la posizione di guida, la potenza del motore e le sospensioni indipendenti, trasmettono la sensazione, anche percorrendo terreni e percorsi più impervi, di essere su di un terreno facile come una strada asfaltata.  progettato e realizzato in conformità alle nuove normative cee. il progetto è stato interamente sviluppato in aeon con il supporto di tecnici italiani facenti parte dell’r&d overbikes. vanta un nuovo motore aeon monocilindrico 565 cc. a 4 valvole, raffreddato a liquido, ad iniezione e sospensioni indipendenti, 2wd/4wd e blocco del differenziale. l’eccezionale veicolo è dotato di serie super-accessoriato di verricello da 3000 lb, cerchi da 14”, schienale passeggero e gancio traino.

 

PEUGEOT

TWEET 50/125/150 irresistibilmente adatto per la città, questo scooter raffinato e leggero è dotato di pneumatici ruota alta da 16’’ che offrono una notevole tenuta di strada. Molto agile, Tweet sfoggia tutte le sue doti nel momento in cui il traffico si addensa muovendosi senza indugi per raggiungere con semplicità la meta. Leggero ed elegante, Tweet aggiunge alla sua dinamicità dei veri e pratici punti di forza come la pedana piatta e il vano sotto sella in grado di ospitare un casco jet con visiera. Nel 2016, a completamento della gamma già presente, si aggiunge un nuovo colore dall’anima chic: Satin Iron Grey (grigio satinato) abbinato ad una sella bordeaux, creando un contrasto cromatico molto elegante ed esclusivo, strizzando l’occhio agli esperti del fashion. Per il mercato italiano dove quasi uno scooter su due è un ruota alta, PEUGEOT Scooters propone due serie speciali con specifici look e allestimenti: il primo è Tweet PARIS che rende omaggio alla capitale francese con una decal specifica posta sullo scudo anteriore.

GenZe 2.0  Dotato di batteria agli ioni di litio rimovibile da 1,6 kWh, il GenZe 2.0 è il micro veicolo urbano a zero emissioni e manutenzioni che fornisce una risposta a tutti coloro che cercano di muoversi più velocemente, in modo più semplice e pulito dal punto A al punto B. Con un’autonomia di 45-50 km e un sistema di frenata rigenerativa, copre da 0 a 45 km/h in meno di 8 secondi, grazie alla coppia immediata di 130 nm. Il leggero telaio in alluminio conferisce un aspetto innovativo e dinamico mentre la grande ruota anteriore di 16’’ offre al conducente il massimo comfort e stabilità.

 

PIAGGIO

MEDLEY piaggio medley è il nuovo scooter facile, ricco nell’allestimento e tecnologicamente avanzato che unisce i vantaggi di un ruota alta leggero con il comfort e la ricchezza di dotazioni di uno scooter di classe superiore. piaggio medley è spinto dalle nuove motorizzazioni iget 125 e 150 cc a iniezione elettronica, raffreddate a liquido e con distribuzione 4 valvole. una nuova famiglia di monocilindrici che diventa il punto di riferimento per qualità, affidabilità e contenimento delle emissioni. Start & stop, abs, tecnologia “guidaluce”, capacità di carico record: piaggio medley nasce per essere leader interpretando al meglio i valori di qualità, stile e tecnologia.

LIBERTY ABS  sul nuovo Liberty esordisce la nuova famiglia di motori Piaggio iGet nella versione con raffreddamento ad aria, unità che rappresentano lo stato dell’arte nei rispettivi segmenti di cilindrata. Il nuovo Liberty arriva in tre diverse motorizzazioni - 50, 125 e 150cc – per soddisfare ogni esigenza di mobilità, avendo come punti comuni la brillantezza delle prestazioni nelle rispettive classi di cilindrata, la qualità e l’affidabilità dei propulsori, l’economicità di esercizio e il contenimento di emissioni, anche sonore. Tutti i motori di Liberty sono modernissimi 4T, raffreddati ad aria e dotati di iniezione elettronica. Ogni particolare, dallo scarico al disegno interno del coperchio della trasmissione fino al nuovo filtro aria, è inoltre stato ripensato per rendere la guida fluida, silenziosa e confortevole. Adozione di una nuova ruota anteriore,  ora da 16 pollici di diametro. Il cerchio posteriore da 14” monta un generoso pneumatico che, rispetto alla precedente versione, cresce fino alla misura di 100/80, garantendo grip e stabilità senza pregiudicare la leggendaria agilità di Piaggio Liberty. Il sistema ABS che equipaggia Liberty 125 e 150 cc è stato sviluppato da Piaggio con Bosch, il maggiore produttore mondiale di componenti per il settore automotive. Il sistema elettronico di controllo della frenata impedisce il blocco della ruota anteriore nel caso di frenate brusche, o in presenza di fondo dalla aderenza scarsa, un ulteriore e importante passo verso la sicurezza attiva del veicolo. L’impianto frenante, anche sulla versione 50 cc, si compone di un disco anteriore da 240 mm, morso da pinza Nissin e da un affidabile e infaticabile tamburo posteriore da 140mm con trasmissione ed efficienza migliorate.

 

SUZUKI

SV650ABS   

Il  design  di  Suzuki  SV  cattura  lo  sguardo  dell’osservatore  grazie  alla  pulizia  dell’insieme,  che  trasmette  nell’immediato  il  concetto  di  naked  “pura”.  Il  motore  VTwin  è  protagonista indiscusso,  capace  di  esaltare  la  leggerezza  e  la  sportività  della  moto  grazie  anche  alla  perfetta  combinazione  di  dettagli  in  plastica  nera  e  parti  verniciate.  Il  faro  anteriore  di forma   circolare   propone   uno   stile   classico   del   segmento,   ed   è   abbinato   ad   un   cupolino   dalle   forme   contenute   a   protezione   dell’inedito   quadro   strumenti   LCD   dal   design estremamente  compatto.  La  vista  posteriore  è  dominata  dal  gruppo  ottico  a  LED  sdoppiato,  soluzione  che  riconduce  alle  sportive  Suzuki  sottolineando  l’aggressività  della  nuova SV650  ABS.  La  sella  propone  una  seduta  snella  pensata  per  la  guida  sportiva  ed  è  rivestita  con  pelle  dal  grip  elevato.

VANVAN200

la  nuova  Suzuki  VanVan  200  si  rifà  al  design  ret  della  celebre  versione  125  cm, riproponendone  le  linee  senza  tempo  dedicate  a  chi  vuole  muoversi  quotidianamente  con  stile,  semplicità,  sia  in  città  che  in  autostrada.  L’interpretazione  Suzuki  delle  moto  dal  chiaro  gusto  classico,  con  VanVan  trova  definizione  grazie  al  sottile  serbatoio  a  goccia  da  6,5 litri,  ai  fari  e  alla  strumentazione  circolari,  con  quest’ultima  impreziosita  dallo  sfondo  bianco  e  dalla  retroilluminazione  notturna  di  colore  verde.  La  sella  bassa  da  terra  (770  mm)  e l’ampio   manubrio   sono   le   caratteristiche   che   donano   a   Suzuki   VanVan   una   posizione   di   guida   comoda   e   spaziosa,   l’ideale   per   viaggi   in   totale   relax.   I   cerchi   ruote   a   raggi   in alluminio  da  18”  anteriore  e  14”  posteriore  adottano  pneumatici  di  larga  sezione  (rispettivamente  130/80  e  180/80),  offrendo  un’eccellente  stabilità  su  qualsiasi  manto  stradale  con il  contributo  di  una  solida  forcella  da  33  mm  di  diametro  e  di  un’escursione  della  sospensione  posteriore  di  130  mm.  VanVan  200  è  equipaggiata  con  un  vivace  monocilindrico  4 tempi  da  199  cm³  raffreddato  ad  aria.

 

SYM

MAXSYM 500 è un concept con un tagliente design esterno che tenterà di sfidare il fiorente mercato odierno degli scooter. In termini di design, il nuovo Maxsym 500 vuole ricordare la feroce espressione dei lupi prima di un attacco, con il fanale che dovrebbe rifletterne lo sguardo rigoroso, mentre gli strati ondulati del frontalino ne simboleggiano la pelliccia eretta. Le luci degli indicatori di svolta sono le orecchie del lupo e lo spoiler è, invece, la criniera spazzata dal vento. Il design del telaio a traliccio in lega di alluminio non solo mostra gli elementi del nuovo Maxsym 500, ma consente anche una migliore maneggevolezza. Monta una forcella a steli rovesciati. L’impianto frenante ha dischi a margherita e pinze ad attacco radiale.

JOYRIDE S  due le varianti 125I e 200i ABS, che sarà obbligatoria con il nuovo regolamento sugli EURO 4 nel 2016. Il midi compatto taiwanese mantiene comunque le sue peculiarità di sempre come la pedana piatta, la sella lunga e ospitale e il capiente sottosella. Il nuovo modello monta di serie il CBS-ABS. La potenza massima è di 10.5kW (125i)/ 13kW (200i), in crescita del 9,4% e del 14% ed il consumo di carburante è 38,1 km/l (in modalità WMTC), in crescita del 17%.

SB300  punta a farsi spazio nel mercato delle 300, cavalcando la promessa di una due ruote dal carattere classico e romantico, per non dire unico. Il suo profilo e i contorni dimostrano non solo un artigianato artistico, ma anche qualcosa nato per stare al passo con i tempi. Il motore monocilindrico 4 valvole, a sei marce, è da 278cc ed è raffreddato a liquido 4 valvole. L’albero di equilibratura limita le vibrazioni del motore, al fine di migliorare il comfort in sella. Ancora più importante, il veicolo avrà l’ABS ed arriverà nel 2016.

 

TRIUMPH

STREET TWIN  Ispirata alla scena custom New Wave, la Street Twin trasporta la tradizione e la leggenda Bonneville direttamente nel 21° secolo, preservandone tutto il carattere unico. È la nuova Triumph Bonneville più moderna, progettata per adattarsi alla perfezione al lifestyle dei motociclisti di oggi. È nata per il divertimento, per emozionare e conquistare, e per l’individualità. La sua combinazione di leggendario carattere Bonneville, look straordinario, motore emozionante, altezza della sella ribassata, maneggevolezza dinamica e propensione per la customizzazione fanno della Street Twin LA modern classic più accessibile e desiderabile del momento: la Bonneville per tutti. Il carattere unico della Street Twin prende vita grazie al nuovissimo e dirompente motore bicilindrico parallelo Bonneville “high-torque” a 8 valvole da 900 cc. Come suggerisce il nome, sprigiona un’incredibile coppia massima di ben 80 Nm ad appena 3.200 giri/min, il 18% in più del modello precedente, con un’erogazione disponibile sin dai bassi regimi e senza cali man mano che i giri aumentano.

BONNEVILLE (nuova generazione)  Cinque nuovi modelli dallo stile inconfondibile e ancora più affascinante, con prestazioni assolutamente moderne e un autentico carattere 100% Bonneville. La Street Twin è nuova Bonneville: più moderna, divertente e accessibile con un innovativo motore “high-torque” da 900 cc. Con il suo carattere unico, l’inconfondibile colonna sonora, lo stile minimalista e l’esperienza di guida dinamica, la Street Twin è la Bonneville ideale per i motociclisti di oggi, nonché un punto di partenza perfetto per la customizzazione. Lo stile intramontabile e il carattere leggendario del modello originale del 1959 rivivono nell’elegante e genuina Bonneville T120 e nella cattiva ed essenziale Bonneville T120 Black. Sono entrambe realizzate secondo i più elevati standard di qualità e attenzione ai particolari e con tutte le capacità e le prestazioni di un’autentica modern classic. E sono alimentate dal nuovo motore Bonneville “high‑torque” da 1.200 cc, con splendidi doppi corpi farfallati dallo stile fedele alle origini. Le nuove Thruxton e Thruxton R da 1.200 cc sono vere fuoriclasse. Offrono stile, potenza e prestazioni senza compromessi e sono le Café Racer moderneper eccellenza. Oltre a un look imponente e autentico, hanno potenza, frenata, prestazioni e maneggevolezza degne del loro nome leggendario. La famiglia di motori Bonneville è il nuovo cuore pulsante del leggendario bicilindrico inglese. Realizzati appositamente per uno stile di guida modern classic, i nuovi motori offrono più coppia, un’erogazione di potenza più immediata e travolgente e un suono ancora più ricco, da sentire con il cuore oltre che con le orecchie. I nuovi motori sono tre. Il motore “high torque” da 900 cc della nuova Street Twin. Sprigiona un’incredibile coppia massima di ben 80 Nm ad appena 3.200 giri/min, il 18% in più della generazione precedente, con un’erogazione disponibile sin dai bassi regimi e senza cali man mano che i giri aumentano. Il motore “high torque” da 1.200 cc delle Bonneville T120 e T120 Black. Genera una coppia massima di 105 Nm a soli 3.100 giri/min, incrementata di oltre il 54% rispetto alla T100 precedente. Il rivoluzionario e potente motore “Thruxton spec” da 1.200 cc. Ha un’erogazione istantanea e dirompente di potenza e una formidabile coppia massima di ben 112 Nm a 4.950 giri/min, il 62% in più della generazione precedente. Tutti integrano tecnologie moderne, fra cui il ride-by-wire Triumph di ultima generazione, per una precisione assoluta e una risposta istantanea dell’acceleratore, e il raffreddamento a liquido, che ottimizza il risparmio di carburante, con un miglioramento del 36% sulla Street Twin. Inoltre, i 1.200 cc includono modalità di guida per una reattività e un controllo superiori.

 

VESPA

VESPA SETTANTESIMO era il 1946 quando la prima Vespa, la leggendaria 98cc, usciva dallo stabilimento di Pontedera. Per il suo settantesimo anniversario il Gruppo Piaggio rende omaggio allo scooter più amato di sempre con una versione speciale. Una personalizzazione che celebra la storia di un veicolo che ha superato la sua funzione di commuting agile e divertente diventando oggetto di culto, esempio di design, icona di eleganza italiana. Così tre modelli, la scattante e agile Primavera, l’ammiraglia GTS e la intramontabile PX festeggiano questo importante traguardo, che arriverà nel 2016, con una serie speciale contraddistinta da uno schema cromatico esclusivo che ha la sua base nella nuova colorazione Azzurro 70, una cromia speciale che debutta in questa irripetibile occasione. Questa verniciatura unica esalta e sottolinea il fascino di questa edizione veramente speciale, grazie anche a una serie di personalizzazioni che prevedono anche una inedita sella in colore testa di moro, rifinita con cadenino in contrasto di colore beige e termosaldature a definire il logo Vespa Settantesimo, elegantemente posto all’altezza della seduta del passeggero. La livrea di tutti modelli Vespa Settantesimo è anche caratterizzata da una grafica dedicata sulle fiancate laterali e da una targhetta identificativa sul portello del bauletto anteriore, mentre i cerchi sono elegantemente verniciati con uno specifico colore extra serie. Nella serie speciale Vespa Settantesimo è di serie la nuova borsa bauletto che riprende il materiale e la colorazione della sella. La borsa può essere alloggiata sul portapacchi posteriore con ribaltina, fornito di serie su tutti i modelli della gamma Vespa Settantesimo.

 

YAMAHA

Novità Gamma MT straordinario il successo della famiglia MT, al top delle vendite in tutta Europa. Oltre alla nuova ammiraglia MT-10 e alla maneggevole MT-03, esposta anche la MT-09 in tutte le sue varianti che hanno visto l’aggiunta del controllo della trazione (TCS) come dotazione di serie nella versione ABS. “Ray of Darkness”, il raggio dell’oscurità emerso dal lato oscuro del Giappone, ha illuminato la maggior parte dei modelli MT e la nuova ed elettrizzante colorazione Night Fluo esalterà ancor di più l’identità prepotente ed esclusiva della gamma.

NOVITÀ GAMMA SPORT HERITAGE dopo il lancio di XSR 700, la nuova XSR 900 ha alzato l’asticella delle emozioni di guida nella famiglia legata alla filosofia “Faster Sons”. Per celebrare il 60° anniversario della Casa di Iwata, tutti modelli Sport Heritage hanno sfoggiato la leggendaria livrea con grafica speedblock giallo-nera. Nello spazio Yard Built, come fonti d’ispirazione per gli appassionati del genere, verrà mostrata una selezione delle più accattivanti Special create negli ultimi anni dai più famosi customizer internazionali, tra cui la nuova magnifica “Faster Wasp” 900 cc by Roland Sands.

NOVITÀ GAMMA SCOOTER in Europa, Yamaha TMAX è una leggenda all’interno della sua categoria. Ad Eicma 2015 il Re dei maxiscooter è stato accompagnato dalla novità deluxe TMAX LUX MAX e dalla nuova versione di TMAX IRON MAX, ancor più esclusiva e distintiva. Per Yamaha il Cliente è sempre al centro dell’attenzione; per rendere la sua scelta ancora più semplice, la Casa dei tre diapason ha creato la nuova gamma Urban Mobility, un’alternativa accessibile, conveniente e affidabile ai mezzi pubblici, in cui sono presenti tutti i modelli di scooter pensati principalmente per i commuter: dai più recenti scooter 125 cc all’innovativo tre ruote Tricity.

CONCEPT   per l’edizione Eicma 2015 la Casa di Iwata mette in mostra MWT-9, un prototipo estremo Leaning Multi Wheel (LMW) spinto da un tricilindrico da 859 cc, e Resonator 125, leggero, snello e compatto Concept entry level che combina un elegante look vintage con la tecnologia più attuale.

Categoria: Saloni