SCANIA: DEBUTTA AD ECOMONDO IL PRIMO IBRIDO EURO 6

Ecomondo - Rimini: è questo il contesto che ha fatto da palcoscenico al tanto atteso debutto italiano del veicolo ibrido di Scania. Il primo autocarro per il trasporto pesante ad abbinare al motore diesel Euro6 l'energia elettrica. È questa un’ulteriore riconferma del costante impegno di Scania, alla guida del cambiamento verso il trasporto sostenibile. Radicale abbattimento delle emissioni di CO2, notevole riduzione del consumo di carburante e delle emissioni acustiche: sono queste le peculiarità che consentono alle imprese di trasporto di massimizzare la produttività, operando sia nei centri urbani in zone ad emissioni zero sia in orari notturni.

 

Stiamo assistendo ad un’accelerazione del processo di urbanizzazione: a livello globale, infatti, sono sempre di più le persone che preferiscono vivere nelle aree urbane, con un’espansione costante delle città ed una crescita della distribuzione delle merci e della raccolta rifiuti. Ciò significa che è proprio nei centri urbani che si concentrano le sfide per uno sviluppo sostenibile.

Al fine di soddisfare le sfide associate al trasporto in città e dare una risposta concreta ai volumi crescenti di merci e all’aumento costante del traffico nelle ore di punta, con conseguente congestione dei centri urbani, Scania ha pensato bene di creare una soluzione di trasporto che consenta di ampliare la finestra temporale in cui operare nei centri urbani, includendo le ore notturne. Una soluzione che prende forma nel veicolo ibrido, il primo autocarro in produzione seriale ad abbinare al motore diesel Euro6 l'energia elettrica, oltre alla possibilità di utilizzare 100% biodiesel o HVO.

Silenzioso ed ecologico

Silenzioso ed ecologico: sono questi i tratti distintivi del nuovo veicolo Euro6 a motore ibrido. La silenziosità permette di estendere la finestra temporale nella quale vengono svolti i servizi di distribuzione urbana o raccolta rifiuti. Un risparmio medio sui consumi del 18% e un potenziale abbattimento delle emissioni di CO2 fino al 92% (grazie all’utilizzo di HVO) garantiscono i massimi livelli di sostenibilità. Un ulteriore risparmio di carburante è garantito inoltre dalla funzione Stop-Start, che gestisce automaticamente lo spegnimento e la successiva riaccensione del motore diesel nelle situazioni di basso prelievo di potenza.

Funziona in modalità completamente elettrica

La guida in modalità completamente elettrica, anche grazie ad un servosterzo elettro-idraulico, consente un’autonomia media di 2 km: il giusto bilanciamento tra energia utilizzabile e vita operativa della batteria agli ioni di litio. Inoltre, l’autocarro ibrido Scania ha ottenuto la certificazione Piek Light che prevede un livello sonoro inferiore a 72 dB(A).

Il motore elettrico: il cuore del nuovo ibrido Euro6

Il motore elettrico sincrono è integrato nel cambio automatizzato a 12 marce E-GRS895 controllato dallo Scania Opticruise a 2 pedali. Assolve a tre funzioni: recupera l’energia in frenata, funge da propulsore in modalità completamente elettrica ed anche da rallentatore. Eroga una potenza di 176 CV ed una coppia di 1.050 Nm e coadiuva il motore diesel. Quest'ultimo è uno Scania a 5 cilindri da 9 litri e 320 CV alimentabile a diesel, a biodiesel o ad HVO.  L’abbinamento tra motore elettrico e diesel garantisce un’eccellente guidabilità e dei cambi marcia rapidi e fluidi.    

Categoria: Saloni