FLESSIBILI, ECONOMICI E ATTENTI ALL’AMBIENTE: I VEICOLI MAN A IFAT 2016

Flessibilità, economia, sensibilità ambientale, praticità di impiego, efficienza, affidabilità: è questo che chiedono ai propri veicoli gli operatori comunali e le aziende addette allo smaltimento dei rifiuti, ai servizi di manutenzione stradale e di viabilità invernale. Tutte caratteristiche in grande evidenza allo stand fieristico MAN a IFAT 2016

La scelta della combinazione veicolo-allestimento è il primo passo per gli operatori che mirano alle economie di esercizio e alla semplicità di manutenzione del proprio veicolo: MAN mette a disposizione un ampio portfolio composto di modelli dalle 7,49 fino alle 41 tonnellate delle serie TGL, TGM, TGS e TGX. Infatti, solo l'interazione ottimale del telaio MAN e dell'allestimento, nonché l'equipaggiamento specifico, garantiscono che si possano sfruttare appieno le caratteristiche di efficienza dell’insieme.

I quattro veicoli presentati allo stand MAN sono sinonimo di flessibilità nella combinazione con l'allestimento, di sensibilità per l’ambiente con l’efficiente tecnologia di depurazione dei gas di scarico Euro 6 e di economia grazie alla catena cinematica dimensionata in modo specifico per il settore.

 

Flessibilità – MAN TGM 13.250, macchine per servizi urbani con allestimenti intercambiabili

L'impiego di un'autospazzatrice si limita solitamente alla stagione asciutta. In presenza di neve, è richiesto invece un veicolo dai costi di acquisto e manutenzione relativamente elevati: un veicolo per la pulizia invernale delle strade dotato di spargitore, che però viene impiegato solo pochi mesi all'anno. Invece, un autoribaltabile viene usato tutto l'anno in diversi modi.

La soluzione? Un telaio per tre usi diversi! Questa varietà di combinazioni è sinonimo di flessibilità. Il telaio viene usato sempre, assicurando all'azienda il massimo sfruttamento del veicolo e la redditività dell’investimento di acquisto.

Il modello a trazione integrale MAN TGM 13.250 4x4 BL garantisce questa  intercambiabilità e può essere usato con una spazzatrice o un cassone ribaltabile con spargitore. MAN predispone il veicolo in modo tale che il cambio di allestimento possa avvenire con rapidità. Una spazzatrice richiede spazio libero tra gli assi per le spazzole a rullo, le spazzole a disco e l'aspirazione, MAN ha perciò spostato l'impianto dei gas di scarico Euro 6, incluso tubo di scappamento, serbatoio dell'aria e cassetta batteria, su un telaio portante dietro la cabina. Il serbatoio del gasolio è sul lato sinistro, in modo che sulla destra del telaio ci sia spazio per il gruppo spazzole. In ciascun allestimento, al posto dei serbatoi per l'olio idraulico, MAN predispone un serbatoio centrale per tutte le utenze, anch'esso alloggiato sul telaio portante.

La trazione integrale non assicura solo l'avanzamento dell'autoribaltabile su strade sconnesse, ma anche in inverno durante lo sgombero della neve. Offre poi un'altezza libera dal suolo sotto il telaio che consente il montaggio dei dispositivi di pulizia e aspirazione della spazzatrice. Tra gli elementi forniti, sono compresi l'attrezzatura per i servizi di viabilità invernale con piastra di montaggio anteriore secondo le norme DIN 15432, interfacce elettriche con segnale di velocità di marcia per lo spargitore, illuminazione e indicatori di direzione rialzati, nonché avvisatori ottici rotanti arancioni sul tetto della cabina di guida.

Peculiarità della gamma MAN TGM con massa complessiva ammessa da 13 a 15 tonnellate e trazione integrale, sono le sospensioni pneumatiche di serie sull'asse posteriore che facilitano il cambio di allestimento e garantiscono la massima protezione del carico in caso di scossoni, mantenendo un assetto costante. Il vantaggio delle sospensioni pneumatiche risulta evidente nel servizio di viabilità invernale: la superficie di carico e il piatto spargitore rimangono sempre alla stessa altezza, indipendentemente dalle condizioni di carico dello spargitore montato. Lo spargimento di materiale antigelo impostato non deve essere regolato successivamente quando il veicolo è in servizio.

Cambio automatizzato durante la pulizia, una realtà con MAN TipMatic

In alternativa, MAN proporrà per le serie TGL e TGM con il motore Euro 6 da 250 CV anche il cambio automatizzato MAN TipMatic con uno speciale programma di rapporti per spazzatrici. In questo modo il conducente non deve più occuparsi di cambiare marcia e potrà quindi concentrarsi sul traffico, un grande vantaggio nella pulizia delle strade e nello sgombero della neve. Nei tragitti tra i diversi luoghi di intervento il MAN TGM si sposta quindi con la tipica velocità di un camion. Il pulsante rotante posizionato vicino al sedile è facile da raggiungere e il suo funzionamento intuitivo: basta ruotarlo per scegliere la marcia avanti o la marcia indietro. Per l'uso della spazzatrice è disponibile un programma di marce specifico, contrassegnato come Ds.

Sicurezza su strada – ESP per veicoli a due assi a trazione integrale

Per le macchine comunali a due assi e a trazione integrale attivabile, MAN offre già ora il programma elettronico di stabilità ESP. La legge prescrive ESP solo per telai destinati all'impiego su strada. Gli autoribaltabili per impieghi cava-cantiere sono spesso ordinati con trazione integrale per lo svolgimento di operazioni anche su terreni difficili, nonostante per la maggior parte del tempo si spostano su strada. Con il progetto volto a implementare l'ESP anche nei modelli a trazione integrale delle serie TGM e TGS, MAN migliora così la sicurezza.

Praticità di impiego – MAN TGS 28.400, perfetto per i servizi di viabilità invernale

Il MAN TGS 28.400 a tre assi ha un telaio configurato in stretta collaborazione con i suoi utilizzatori e garantisce elevate doti di trazione, maneggevolezza ed economicità. MAN predispone già in fabbrica un telaio a trazione integrale con asse trainato sterzante e sollevabile. Il cliente non deve più rivolgersi a un allestitore esterno per montare l’equipaggiamento specifico per i servizi di viabilità invernale. Il terzo asse, dimensionato per una portata di nove tonnellate, aumenta il carico utile e la lunghezza dell'allestimento, consentendo così il trasporto di una maggiore quantità di materiale antigelo da spargere. Il conducente apprezza l'asse trainato sterzante soprattutto perché assicura una grande maneggevolezza del veicolo, lungo circa 8,5 metri con un raggio di sterzata inferiore di due metri (17,3 anziché 19,3 metri) rispetto a un MAN TGS a tre assi con gruppo asse motore doppio. Il sollevamento dell'asse trainato in assenza di carico o con carico parziale riduce i consumi e l'usura dei pneumatici, contribuendo così all’economicità di impiego del veicolo.

Economicità – MAN TGS 32.360, veicolo per la raccolta della nettezza urbana a quattro assi

Un veicolo per la raccolta della nettezza urbana a quattro assi è fondamentale per le economie di esercizio. Il telaio allungato con un maggiore carico utile consente di montare un allestimento con una capacità di 28 metri cubi e un aumento di circa sei metri cubi rispetto a un veicolo a tre assi. La centralizzazione delle strutture di smaltimento, come discariche o termovalorizzatori, comporta tragitti di trasporto più lunghi tra la zona di raccolta e il punto di scarico dei rifiuti. L'aumento della capacità riduce il numero di giri di raccolta giornalieri e i relativi lunghi viaggi di trasporto.

Un ulteriore vantaggio di questo veicolo a quattro assi risiede nel suo carico utile più elevato e nella sua distribuzione ottimale sugli assi. Il carico utile è importante, per esempio, nello svuotamento dei contenitori dell'organico, considerando che un metro cubo di rifiuti organici pesa più di un metro cubo di rifiuti domestici o di plastica/carta.

MAN predispone in fabbrica per la serie TGS una formula 1+3, in cui l'asse centrale dei tre posteriori è motore e due sono trainati: il più avanzato, dimensionato per otto tonnellate, è sollevabile e con la possibilità di eliminare il carico su di esso, mentre il terzo è un asse trainato dimensionato per otto tonnellate. Gli interassi misurano 3750 / 1350 / 1450 millimetri. Altri elementi a favore di questa soluzione sono l'elevata maneggevolezza e l'usura ridotta dei pneumatici.

Durante la raccolta dei rifiuti, l’autista deve continuamente innestare le marce, partire, frenare e fermarsi, perché i luoghi di carico sono spesso distanti pochi metri l’uno dall’altro. Inoltre, deve ogni volta attivare e disattivare l'impianto idraulico per le funzioni di carico e compattazione dei rifiuti. Il profilo di guida della raccolta dei rifiuti è quindi fondamentalmente diverso dagli altri impieghi dei veicoli industriali. Un notevole aiuto per il conducente è rappresentato dall'elemento di manovra offerto da MAN per i veicoli della nettezza urbana con carico sulla parte posteriore e collegato al cambio automatizzato MAN TipMatic. Questo elemento di comando è fissato al bracciolo del sedile del conducente ed è quindi particolarmente maneggevole: spingendo un pulsante il conducente attiva le funzioni specifiche dell'allestimento.

Efficienza – MAN TGM 26.340, maggior carico utile nella raccolta dei rifiuti

Se si confrontano le due serie MAN TGM e TGS come base per un veicolo della nettezza urbana a tre assi, il MAN TGM si mostra migliore per il carico utile e l'ampiezza della cabina. L'efficienza, infatti, non si misura solo in termini di prezzo del veicolo, come viene tenuto in considerazione nel Total Cost of Ownership (TCO), ma anche nell'ergonomia durante l'impiego quotidiano. L'accesso alla cabina è comodissimo e presenta solo due gradini, cioè uno di meno rispetto alla serie di dimensioni maggiori. Un vantaggio non da poco durante un giro di raccolta rifiuti, in cui si deve continuamente salire e scendere dalla cabina. Il conducente e i due passeggeri possono inoltre approfittare della maggiore spaziosità dovuta all'allungamento della cabina C di 26,5 centimetri.

Il MAN TGM, dimensionato per una massa complessiva ammessa di 26 tonnellate, ha un carico utile maggiore di circa una tonnellata rispetto al MAN TGS; ne risulta una maggiore flessibilità di carico dell'allestimento che ha una capacità di 22 m³.

Sicurezza e visione panoramica – il nuovo Infotainment con schermo grande

Dalla norma DIN 1501, che definisce tra le altre cose anche i requisiti di sicurezza nell'uso di veicoli per la nettezza urbana con carico sulla parte posteriore, deriva la necessità di impiegare nelle cabine schermi di grandi dimensioni, con i quali il conducente osserva la zona circostante il veicolo, per esempio nel caso di manovre in retromarcia. Nella primavera del 2016 MAN ha introdotto il nuovo Infotainment Radio MMT Advanced, il cui display da 7 pollici è integrato nel cruscotto. È così superfluo montare altri schermi che potrebbero limitare la visuale del conducente sulla strada. Una delle caratteristiche di MMT Advanced è la ricezione di segnali da due telecamere esterne: queste si mettono in funzione quando il conducente preme il pulsante o in modo automatico all'attivazione di funzioni predefinite. Le possibili applicazioni non riguardano solo la raccolta dei rifiuti: infatti anche il monitoraggio dello spargimento di sale e del funzionamento dello spargisale nei servizi di viabilità invernale sono alcune delle classiche funzioni svolte da una telecamera. 

La soluzione completa di MAN – leasing per le municipalizzate e altri servizi

Oltre al classico acquisto, le aziende pubbliche incaricate della nettezza urbana ricorrono sempre più spesso alle specifiche soluzioni di leasing per gli enti comunali. Le aziende possono scegliere tra acquisto a riscatto, finanziamento mediante prestito o "leasing con conteggio del chilometraggio". I servizi di leasing e finanziamento di MAN Finance, adattati su misura per il settore, incontrano un interesse sempre maggiore. I contratti di leasing sono adeguati ai lunghi tempi di impiego delle macchine comunali. Si possono stipulare contratti con durata fino a un massimo di 96 mesi. In alternativa è possibile noleggiare macchine comunali tramite MAN Rental.

Categoria: Trasporti