IL GRUPPO BMW SCEGLIE LO STRALIS NP PER TESTARE LA TECNOLOGIA LNG

Il costruttore tedesco BMW ha completato un progetto pilota in collaborazione con IVECO per testare i camion alimentati a Gas Naturale Liquefatto (LNG) nelle operazioni logistiche, utilizzando un IVECO Stralis NP progettato per i trasporti a lungo raggio.

 

IVECO ha concluso un progetto pilota in collaborazione con il gruppo BMW per testare un camion a LNG nelle operazioni logistiche del costruttore tedesco, utilizzando un IVECO Stralis NP, il primo camion a gas naturale progettato per il trasporto a lungo raggio del settore. IVECO ha da poco presentato un nuovo modello, lo Stralis NP 460, dotato di cambio automatizzato di ultima generazione, concepito per le missioni su lunga distanza più impegnative e già incoronato “Low Carbon Truck of the Year” nel Regno Unito. Disponibile in versione ribassata, si tratta del veicolo ideale per le missioni di trasporto di merci pesanti su lunga distanza.

Il test ha evidenziato che l’IVECO Stralis NP 400 alimentato a LNG è stato in grado di completare con facilità il viaggio di andata e ritorno di 530 km tra Steyr e Ratisbona, utilizzando il metano liquefatto di un solo serbatoio. Questo carburante alternativo offre la maggiore autonomia nel trasporto di merci pesanti: con la trazione elettrica, ad esempio, il viaggio di 530 km avrebbe richiesto diverse ricariche.

 

Il Dr. Thomas Irrenhauser, che ha supervisionato la fase pilota per conto di BMW nell’ambito del progetto “Innovazione e Industria 4.0”, ha definito l’LNG “un’alternativa ragionevole e sostenibile al diesel” nel lungo termine. In un confronto tra le due soluzioni, le emissioni di ossidi di azoto sono fino al 60% inferiori, mentre i livelli di rumore durante il funzionamento si riducono fino al 50%. Le emissioni di particolato, poi, sono assolutamente trascurabili.

Pierre Lahutte, IVECO Brand President, ha commentato: “Siamo molto fieri di come BMW abbia compreso la visione di IVECO per il futuro del settore, nella quale il gas naturale rappresenta il prossimo passo verso la sostenibilità. Il numero di costruttori internazionali e operatori logistici che scelgono l’LNG per i propri requisiti di trasporto è in rapido aumento. Molti stanno scegliendo IVECO per convertire le proprie flotte all’LNG, grazie all’esperienza da noi sviluppata nel corso degli ultimi 20 anni.

 

Il settore della logistica sta ricorrendo sempre più spesso al gas naturale per ridurre il proprio impatto ambientale e soddisfare le sempre più rigorose normative sulle emissioni, gestendo efficientemente le risorse. IVECO è stata la prima azienda a riconoscere il potenziale del gas naturale nel settore del trasporto commerciale: l’LNG può consentire un risparmio sul carburante dal 20 al 40% e una riduzione del consumo di quest’ultimo del 15% rispetto al diesel, garantendo l’ulteriore vantaggio di un funzionamento silenzioso, come ha dimostrato il Piek Quiet Truck Test, dove non sono stati raggiunti i 71 dB. I camion a LNG migliorano la qualità dell’aria, riducendo notevolmente le emissioni di CO2 e ossidi di azoto, arrivando praticamente a eliminare il particolato.

 

IVECO, pioniere nel campo delle tecnologie a gas naturale da oltre 20 anni, oggi è un leader riconosciuto del settore. L’azienda è stata scelta dal costruttore tedesco BMW per un progetto pilota di due settimane, al fine di testare l’efficacia dell’LNG come soluzione per ridurre l’impatto ambientale delle operazioni logistiche. Il test, realizzato con la compagnia di spedizioni Spedition Duvenbeck, ha previsto l’uso di un IVECO Stralis NP 400 a LNG per il trasporto quotidiano di motori dallo stabilimento di produzione BMW di Steyr, Austria, fino alla sede di Ratisbona.    

Categoria: Trasporti