NUOVO MAN LION'S COACH E NUOVO MAN LION’S CITY

Moderno e insieme senza tempo, il nuovo MAN Lion's Coach segna l'inizio di un nuovo inconfondibile look MAN sul frontale, nella parte posteriore e sulle fiancate. È il risultato della particolare importanza data dai progettisti a una chiara separazione delle aree funzionali: posto di guida e area passeggeri, vano bagagli e gruppo motore. Questa separazione non solo migliora il look, ma anche la facilità di manutenzione, e quindi l'economicità, in quanto i pezzi danneggiati possono essere sostituiti in tempi brevi e con minori spese. I nuovi materiali e i processi di produzione permettono di avere un autobus più leggero e più robusto, aumentandone al contempo la facilità d'uso, ad esempio con gli sportelli del vano bagagli e del vano motore.

 

Il nuovo MAN Lion's Coach sarà presentato al pubblico a Kortrijk, all'edizione di questo anno di Busworld. Sin dall'introduzione sul mercato il bus sarà disponibile in tre lunghezze: 12.101 mm, 13.361 mm e 13.901 mm su due o tre assi. Alla fine del 2017 si aggiungerà, come quarta lunghezza, il due assi da 13.091 mm. Con i suoi sei posti in più rispetto alla versione da 12 metri, questo veicolo risulta particolarmente interessante dal punto di vista delle economie di esercizio. Un contributo alle possibilità di impiego flessibile viene anche dalla massa totale massima ammessa di 19,5 tonnellate. Un ruolo importante nella distribuzione ideale del carico assiale lo gioca l'elevatore per sedia a rotelle, che in questa variante si trova sull'asse anteriore, alleggerendo così il carico sull'asse posteriore senza ridurre lo spazio del bagagliaio. L'altezza standard misura 3.870 mm. Senza toilette, nel nuovo MAN Lion's Coach trovano posto fino a 53, 57, 59 o 63 passeggeri. Lo spazio per i bagagli varia, secondo i modelli, tra 11,7 e 14,3 mc.

 

Il nuovo MAN Lion’s City era finora solo bus ben camuffato per i test sperimentali, ma ora esce gradualmente allo scoperto. Per la prima volta è possibile ammirare un autobus urbano completamente ridisegnato, che eredita le ottime caratteristiche dell’attuale offerta MAN. I progettisti hanno concentrato la loro attenzione su efficienza, comfort ed ergonomia, fissando così nuovi standard per tutti i componenti come, ad esempio in termini di Life Cycle Costs (LCC), nella postazione di lavoro del conducente e per l’illuminazione. Senza dimenticare che il nuovo MAN Lion’s City soddisfa già tutte le normative attuali e future.

 

Dall’esterno il nuovo modello presenta l’inconfondibile design degli autobus MAN. Oltre ai fari anteriori marcati con fascio led come luce diurna e il tipico profilo frontale MAN nero con la modanatura cromata, cattura l’attenzione la linea laterale in vetro abbassata, in grado di rendere il veicolo dinamico e di migliorare anche i Life Cycle Costs (LCC) perché fa parte di un rivestimento segmentato. Anche il lato posteriore è un inconfondibile segno distintivo del nuovo MAN Lion’s City: semplice, ben definito, strutturato e sempre al passo con i tempi, consente di accedere perfettamente ai diversi componenti.

 

Nel nuovo MAN Lion’s City anche il conducente ha a disposizione una postazione di lavoro completamente rivista e ottimizzata. Con un occhio di riguardo all’ergonomia, al comfort e alla sicurezza, è stato possibile aumentare la semplicità di utilizzo grazie a una nuova disposizione degli interruttori e della strumentazione. L’alta porta della cabina autista e il sedile rialzato migliorano l’accesso a chi si accinge a salire. 

Il nuovo MAN Lion’s City farà il suo debutto su strada a partire da settembre per una fase di test in diverse città europee. A marzo 2018 la nuova generazione di autobus urbani verrà ufficialmente presentata nel corso dl un evento di lancio. 

Categoria: Trasporti