NUOVO MERCEDES-BENZ SPRINTER

Design affascinante, dotazioni per la sicurezza a livello d’eccellenza, massima redditività, soluzioni di dettaglio orientate alle esigenze dei Clienti e dei rispettivi settori e un’offerta di connettività che inaugura una nuova era dei sistemi di infotainment e delle applicazioni telematiche: la terza generazione dello Sprinter ridefinisce i vertici della classe Large Van in tutti i settori. 

Con una molteplicità di versioni mai raggiunta prima d’ora, nuovi servizi di connettività e una nuova generazione telematica, il veicolo si presenta come soluzione di sistema complessiva, perfettamente idonea alle differenti esigenze di trasporto e mobilità nell’impiego commerciale. In questo modo anche il nuovo Sprinter riesce nell’impresa che è già stata affrontata e vinta dai suoi predecessori: ridefinire ex novo il segmento dei van. 

Le nuove soluzioni di connettività di Mercedes PRO connect, insieme ad una generazione telematica anch’essa completamente nuova che festeggia il suo debutto parallelamente anche sulla Classe A, offrono la base perfetta per rispondere a tutte le esigenze delle attività logistiche e di trasporto immaginabili, dalla complessa gestione di grandi flotte fino ai parchi veicoli di piccole aziende. Lo Sprinter, tuttavia, dimostra le sue eccellenti doti di adattabilità non solo con il collegamento on-line e i servizi basati sulla connettività, ma anche attraverso la sua capacità di rispondere perfettamente alle esigenze dei più differenti settori e tipologie di Clientela. Ciò include anche l’interessante prezzo di partenza di 23.344 euro per i Furgoni e 20.360 per i Telai cabina singola (IVA esclusa) per la versione d’accesso con trazione anteriore. Il nuovo Sprinter è ordinabile da subito e sarà disponibile a partire da giugno.

Sono disponibili più di 1700 differenti varianti dello Sprinter

Furgone, Tourer, Telaio cabinato cassonato, Autotelaio o Testata motrice, tre concept di trazione (per la prima volta è possibile optare per la trazione anteriore), configurazione della cabina, lunghezze della sovrastruttura, tonnellaggio ed altezze del vano di carico: solo sulla base di questi parametri risulta una molteplicità di varianti dello Sprinter ulteriormente accresciuta. In questo modo è possibile realizzare oltre 1700 differenti versioni – molte di più rispetto al modello precedente. 

Lo Sprinter apre possibilità completamente nuove sul fronte della gestione della flotta e dei veicoli. Innovative soluzioni di connettività assicurano un netto incremento dell’efficienza e una sensibile semplificazione delle attività di gestione del parco veicoli a 360 gradi. Tutte le offerte di collegamento in rete, disponibili a richiesta, vengono riassunte in un prodotto denominato Mercedes PRO connect. Il servizio su base web destinato ai gestori flotte (dalla ditta più piccola fino ai grandi Clienti) collega il gestore del parco veicolo a tutti i veicoli e autisti della flotta tramite il tool Fleet Management. In questo modo è possibile gestire gli ordini on-line e richiamare pressoché in tempo reale informazioni sui veicoli quali posizione, livello carburante e intervalli di manutenzione. Il tool Fleet Management, strumento di facile lettura e semplici modalità d’utilizzo, consente al gestore un monitoraggio costante della propria flotta, in modo semplice e veloce. Per il lancio sul mercato di Mercedes PRO connect come dotazione di fabbrica vengono introdotti otto pacchetti con servizi centralizzati basati sulla flotta, sul veicolo, sul conducente e sulla posizione. Tra i principali servizi figurano, ad esempio, Stato del veicolo, Logistica del veicolo, Comunicazione della flotta, Gestione della manutenzione e degli incidenti ed un Registro di viaggio digitale. 

Si aggiungono poi due novità che spianano la strada ad ulteriori innovazioni sul versante degli allestimenti e delle trasformazioni: le collaudate soluzioni con trazione posteriore o trazione integrale sono state integrate dalla trazione anteriore. Per ragioni tecniche su questa versione il carico utile aumenta di circa 50 kg rispetto ai modelli a trazione posteriore, mentre il bordo di carico più basso di 80 millimetri rende molto più agevoli le operazioni di carico e scarico, in caso d’impiego commerciale dei veicoli, o la salita e la discesa dalle zone di soggiorno e pernottamento in caso di autocaravan. 

Coerente implementazione della strategia eDrive@VANs anche nel segmento Sprinter: il nuovo Sprinter è il secondo modello della flotta commerciale Mercedes-Benz Vans dotato di propulsione elettrica. Nel 2019 verrà introdotto sul mercato il nuovo eSprinter, al quale seguirà l’eVito. Il van Mid Size è già ordinabile da alcuni mesi, i primi esemplari verranno consegnati nella seconda metà dell’anno. Nei prossimi anni Mercedes-Benz Vans offrirà tutte le serie commerciali anche in versione elettrica. 

Il nuovo eSprinter verrà offerto come versione Furgone con tetto alto. Con un peso totale ammesso di 3.500 kg, una lunghezza di 5.926 mm, un passo di 3.665 mm ed una capacità di carico massima di 10,5 m3, lo Sprinter offre spazio sufficiente per le più varie esigenze di trasporto. La massima flessibilità viene offerta poi dalla possibilità di scegliere la capacità della batteria. Con una capacità della batteria di 55 kWh, l’autonomia del nuovo eSprinter può raggiunge 150 chilometri circa. Le batterie possono essere ricaricate completamente in otto ore. Con questa configurazione il carico utile massimo è di circa 900 kg e si rivolge soprattutto ai Clienti che impiegano il loro veicolo anche su lunghe percorrenze in aree urbane, ma che tuttavia raggiungono di rado il limite del carico massimo. Una seconda opzione sul fronte della capacità della batteria è pensata soprattutto per impieghi in ambito urbano, per i quali l’autonomia assume un’importanza subordinata, mentre la capacità di carico è un aspetto cruciale. In questo caso la batteria installata ha una capacità di 41 kWh e l’autonomia può raggiungere 115 km circa. Il carico massimo cresce invece di circa 140 km, raggiungendo quindi circa 1040 kg. Il tempo di carica è circa sei ore.

Mai come oggi Mercedes-Benz Vans utilizza le tecnologie del gruppo Daimler per ridefinire ex novo la classe dei van sul fronte del comfort, dell’ergonomia e della funzionalità. Il nuovo Sprinter convince per molti particolari di equipaggiamento e soluzioni di comando che elevano il segmento Large Van ad un livello mai raggiunto prima. Tra le principali novità figurano tra l’altro i nuovi sistemi multimediali MBUX (Mercedes-Benz User Experience) di serie, il concept di azionamento dei comandi e visualizzazione sulla plancia, sedili ergonomici e moderni sistemi di assistenza.

Il nuovo Sprinter punta tutto sulla sicurezza. Con la presentazione del nuovo Sprinter viene quindi introdotta in Mercedes-Benz Vans una gamma di sistemi di sicurezza ed assistenza a richiesta finora riservata alle serie di autovetture. Tra questi dispositivi si ricordano l’assistente al mantenimento della distanza basato su radar DISTRONIC, l’assistente attivo alla frenata, il sistema antisbandamento attivo ed il sistema di riconoscimento della stanchezza del conducente ATTENTION ASSIST. Anche il pacchetto per il parcheggio (a richiesta) con telecamera a 360 gradi rappresenta un importante aiuto per il conducente. Il sistema Crosswind Assist, ovviamente di serie, rende molto più sicuri i viaggi dei van in particolare a velocità sostenuta (per esempio, in autostrada). Il Traffic Sign Assist richiama l’attenzione su limiti di velocità, divieti d’accesso, divieti di sorpasso e relativo termine.

Consumi più bassi, due cambi di nuovo sviluppo per la trazione anteriore offerta per la prima volta, minore attrito interno al motore ed unico sei cilindri tra la concorrenza: per la terza generazione di Sprinter, Mercedes-Benz Vans ha migliorato la catena cinematica sotto diversi punti di vista. La somma delle ottimizzazioni dà vita ad un’incredibile varietà nell’offerta di motori e cambi, che viene incontro alle esigenze legate ad un’economicità esemplare e prestazioni eccezionali. Tutte le motorizzazioni diesel in Europa sono disponibili con cambio manuale o automatico e sono conformi alla norma Euro 6/VI. Negli USA e in Canada la gamma di motori è completata da un potente propulsore a benzina abbinato a un cambio automatico a 9 marce.

Coppia elevata in un’ampia gamma di regime: il più potente motore diesel da 3,0 litri di cilindrata eroga una potenza di 140 kW (190 CV) e mette a disposizione una coppia di 440 Nm tra 1600 e 2600 giri/min. Si tratta dell’unico sei cilindri nel segmento dei grandi van e colpisce non solo per la straordinaria forza propulsiva, ma anche per l’eccezionale silenziosità ed il massimo comfort di marcia. 

Al pari della versione da 3 litri, anche il più piccolo motore diesel a quattro cilindri dispone di iniezione diretta common rail. Con la trazione posteriore, il propulsore da 2,1 litri di cilindrata genera a scelta tre diversi livelli di potenza: 84 kW (114 CV), 105 kW (143 CV) o 120 kW (163 CV). Con la trazione anteriore, si spazia da 84 kW (114 CV) a 105 kW (143 CV), fino a 130 kW (177 CV). La variante più potente è disponibile in esclusiva per il segmento degli autocaravan. 

Tre posti di serie nella cabina di un furgone ad uso commerciale oppure 8 posti a sedere più il conducente sullo Sprinter. Le possibilità di configurazione dei sedili a bordo del nuovo Sprinter sono all’insegna della massima versatilità. Oltre alla variabilità tipica del segmento, la terza generazione del bestseller si adatta ancora di più rispetto al passato alle esigenze individuali di conducente e passeggeri. Con Easy Mounting, Mercedes-Benz Vans ha inoltre sviluppato un nuovo sistema che consente di montare e smontare con estrema facilità le file di sedili sullo Sprinter Tourer (che sostituisce la variante Kombi disponibile finora).

Categoria: Trasporti