LA NUOVA MERCEDES-BENZ CLASSE S

«Classe S è la berlina d'alta gamma più venduta al mondo. Con l'ultimissima generazione vogliamo offrire ai nostri clienti innovazione, sicurezza, comfort e qualità come non abbiamo mai fatto prima», ha affermato Ola Källenius, Presidente del Consiglio direttivo di Daimler AG e di Mercedes-Benz AG. «La nuova Classe S ci aiuta a conseguire l'obiettivo di costruire la migliore auto del mondo», ha aggiunto Markus Schäfer, membro del Consiglio direttivo di Daimler AG e Mercedes-Benz AG; responsabile della Divisione Ricerca del Gruppo Daimler e Chief Operating Officer di Mercedes-Benz Cars. «In questa vettura l'esclusività più desiderabile incontra la sicurezza massima e il comfort assoluto.» la nuova Classe S può essere ordinata a partire da metà settembre 2020 e arriverà nelle concessionarie a dicembre 2020. 

A bordo di Classe S l'esclusività moderna raggiunge livelli inediti. I progettisti hanno creato un ambiente di benessere in stile lounge caratterizzato da eleganza, pregio e leggerezza. Con la sua nuova architettura, le sue superfici moderne e la disposizione ergonomica dei display, la plancia portastrumenti attira l'attenzione. Grazie all'elevato comfort acustico e di marcia, oltre che alla ricca offerta di programmi ENERGIZING COMFORT, Classe S punta sempre a garantire il benessere assoluto dei suoi occupanti: questi beneficiano anche dell'efficace filtraggio dell'aria, le cui prestazioni potenziate sono segnalate dalla nuova denominazione ENERGIZING AIR CONTROL.

Mercedes-Benz Classe S diventa più intelligente in diversi ambiti e l'esperienza di guida passa a un livello superiore. Tra le innovazioni digitali, comprese quelle di MBUX (Mercedes-Benz User Experience), figurano novità che incrementano il comfort di marcia e al contempo rendono la guida ancora più sicura, tra cui l'asse posteriore sterzante dalla sterzata ampia e innovazioni che interessano la sicurezza, come gli airbag posteriori. Come funzionalità aggiuntiva del sistema PRE-SAFE® impulse side, appena prima di un impatto laterale rilevato su entrambi i lati, la carrozzeria si solleva grazie all'assetto attivo E-ACTIVE BODY CONTROL. I sistemi di assistenza alla guida sistematicamente perfezionati rappresentano un ulteriore passo avanti verso la guida senza conducente. Grazie ai sensori per la zona circostante perfezionati, i sistemi di parcheggio automatico possono ad esempio aiutare ancora meglio il guidatore nelle manovre. Con l'integrazione in MBUX la visualizzazione raggiunge dimensioni nuove.

MBUX

Negli ultimi anni nessun'altra innovazione ha semplificato così radicalmente i comandi di una Mercedes-Benz come MBUX (Mercedes-Benz User Experience); con la nuova Classe S viene introdotta la seconda generazione di questo sistema con capacità di autoapprendimento, presentato per la prima volta nel 2018. Un significativo passo avanti è stato compiuto sia nell'hardware che nel software per rendere l'abitacolo ancora più digitale e intelligente: su un massimo di cinque grandi schermi, alcuni dotati di tecnologia OLED, le brillanti visualizzazioni agevolano il comando delle funzioni Comfort e della vettura. Le possibilità di personalizzazione e di gestione intuitiva dei comandi sono state notevolmente ampliate, sia nel vano posteriore che per il guidatore: con la semplice pressione di un tasto, il nuovo display 3D per il conducente permette per la prima volta di cogliere l'ambiente in modo tridimensionale, ottenendo un autentico effetto di profondità mediante tracciamento dei movimenti oculari e senza bisogno di indossare gli speciali occhiali 3D.

Due diversi display head-up (HUD) sono disponibili, il più grande con contenuti in Realtà Aumentata (AR), che durante la navigazione, ad esempio, proietta sulla carreggiata frecce di svolta animate in modo virtuale e preciso. Per le funzioni di assistenza alla guida vengono visualizzate informazioni riguardanti, ad esempio, la regolazione attiva della distanza. L'immagine è posta virtualmente a una distanza di circa 10 metri e l'area di visualizzazione corrisponde a quella di un monitor con diagonale di 77 pollici.

L'assistente vocale “Hey Mercedes” è ancora più capace di dialogare e di apprendere, grazie all'attivazione di servizi online nell'App Mercedes me. Inoltre alcune funzioni possono essere attivate anche senza la parola d'ordine “Hey Mercedes”, tra cui l'accettazione di una telefonata in entrata. Ora “Hey Mercedes” spiega anche le funzioni della vettura e risponde a domande di conoscenza generale. A bordo di Classe S l'assistente vocale è comandabile anche dal vano posteriore.

Servendosi di telecamere nel gruppo di comandi sul tetto e di algoritmi con capacità di apprendimento, l'assistente per interni MBUX è in grado di interpretare i comandi impartiti con la direzione della testa, i movimenti delle mani e il linguaggio corporeo e di reagire attivando le relative funzioni della vettura. L'assistente per interni MBUX non agevola soltanto i comandi, bensì è utile anche per la sicurezza: già prima di iniziare un viaggio, ad esempio, avvisa il guidatore se la telecamera rileva la presenza di un seggiolino sul sedile lato passeggero con la cintura di sicurezza non allacciata.

Con la funzione Smart Home MBUX Classe S diventa ora una centrale di comando anche per l'abitazione: l'intelligenza mobile offre il massimo comfort di comando a distanza, perché le case di molte persone stanno diventando sempre più “smart”. Con il concetto generale di “Smart Home” la WLAN e i sensori rendono le abitazioni capaci di comunicare: temperatura e illuminazione, tapparelle e apparecchi elettrici possono essere controllati e attivati da remoto. Rilevatori di movimento e contatti alle finestre informano di visite desiderate o indesiderate. 

Dimensioni e design degli interni

Da sempre a bordo di Classe S è possibile non solo viaggiare comodamente, ma anche lavorare rilassati. Con la nuova generazione l'abitacolo diventa definitivamente una terza sede, un rifugio intermedio tra l'abitazione e il luogo di lavoro. Quasi tutte le dimensioni indicative del comfort di entrambe le varianti di Classe S, ossia a passo lungo e a passo corto, sono state migliorate sia sui sedili anteriori che su quelli posteriori. Gli spazi risultano così molto generosi. L'armonia conseguita combinando la ricercatezza di tipo digitale con quella analogica produce interni allestiti in modo rivoluzionario, con associazioni di elementi tratti dall'interior design e dalla nautica da diporto. La scultura formata da plancia portastrumenti, consolle centrale e braccioli sembra sospesa su un ambiente arioso. La riduzione sistematica dei comandi accentua il carattere minimalista degli interni. Un leggero dislivello tra la parte superiore della plancia portastrumenti e l'ampio elemento decorativo suddivide il volume e sottolinea lo sviluppo in orizzontale. 

Tra gli highlight spiccano, oltre ai cinque schermi, i ricchi elementi decorativi nella plancia portastrumenti e nel vano posteriore (nella versione con sedili Comfort), che circondano gli occupanti e rappresentano un'evoluzione dell'effetto “wrap around”. Una versione particolarmente raffinata degli elementi decorativi prevede un'impiallacciatura a poro aperto attraversata da sottili inserti decorativi in vero alluminio che seguono la forma dell'elemento. Una caratteristica di design nuova è rappresentata dalle quattro bocchette centrali piatte con elementi di regolazione disposti in orizzontale. Due bocchette laterali verticali e sottili su ciascun lato incorniciano idealmente la plancia portastrumenti. 

La forma dei sedili è un invito ad accomodarsi e rilassarsi. Il motivo a strati tridimensionali conferisce al sedile un aspetto di leggerezza. Lavorazioni diverse producono effetti diversi: il design a canne verticali filanti della pelle Lugano, ad esempio, risulta raffinato e all'avanguardia, mentre la moderna impuntura a rombi della pelle nappa e della pelle nappa Exclusive è più espressiva.

Al comfort dei sedili anteriori concorrono fino a 19 motorini, a testimonianza della complessità tecnica di questi sedili. Ma il comfort non è la sola cosa importante: i sedili svolgono un ruolo centrale anche in fatto di sicurezza e naturalmente contribuiscono all'atmosfera raffinata dell'abitacolo. Tutti i sedili presenti in Classe S sono contrassegnati dal sigillo AGR dell'associazione tedesca “Azione Schiena Sana”.

A bordo della nuova Classe S sono disponibili dieci programmi di massaggio diversi; che utilizzano motorini di vibrazione e sono in grado di incrementare l'effetto del massaggio rilassante anche mediante il calore, secondo il principio “hot stone”, dal momento che il riscaldamento del sedile viene combinato con le camere d'aria gonfiabili dei sedili Multicontour attivi. Ora i cuscinetti d'aria sono più aderenti alla superficie del sedile, quindi sono più facili da comandare e si percepiscono maggiormente.

Guida automatizzata e sistemi di assistenza alla guida

L'home office diventerà presto mobile, anche per chi sta al volante. O almeno per chi guida un'auto con la Stella: infatti Mercedes-Benz si accinge alla realizzazione tecnica di una Classe S a guida semi-autonoma sicura, nel rispetto dei severi requisiti di legge posti per i cosiddetti sistemi di livello 3. A partire indicativamente dalla seconda metà del 2021 la Classe S dotata del nuovo sistema DRIVE PILOT sarà in grado di guidare in modo semi-autonomo in presenza di un volume di traffico elevato o in coda su tratti autostradali adatti in Germania. Questo equipaggiamento ridurrà lo stress per il conducente e gli consentirà di occuparsi di attività collaterali, come la navigazione in Internet o l'invio di e-mail nell'In-Car Office, avendo quindi a disposizione più tempo per sé. 

Con la nuova Classe S il marchio Mercedes-Benz si avvicina ancora di più all'idea della guida priva di incidenti. Il conducente è aiutato da numerosi sistemi di assistenza alla guida nuovi o ampliati, che gli permettono di gestire in modo confortevole e sicuro le situazioni di guida quotidiane. In caso di pericolo i sistemi lo aiutano a reagire a una collisione imminente in base alla situazione specifica. Il funzionamento dei sistemi è percepibile grazie al nuovo concetto di visualizzazione nel display del conducente.

Grazie ai sensori per la zona circostante potenziati, i sistemi di assistenza al parcheggio possono aiutare meglio il guidatore nelle manovre. Essendo integrati in MBUX, i comandi sono più intuitivi e rapidi. L'asse posteriore sterzante a è compreso nei sistemi di assistenza al parcheggio e il calcolo delle corsie di marcia (traiettorie) è tarato di conseguenza. Le funzioni di frenata d'emergenza servono soprattutto a proteggere gli altri utenti della strada. 

Design degli esterni

Con sbalzi anteriori corti, passo lungo e sbalzi posteriori bilanciati, Classe S si presenta come berlina classica dalle proporzioni perfette. La carreggiata ampia e le ruote dal design moderno, montate a filo con il bordo esterno della carrozzeria, conferiscono carattere all'auto. Sulla fiancata le cosiddette linee caratteristiche sono state nettamente ridotte. Le superfici sapientemente modellate e scolpite producono giochi di luce particolari. Il frontale colpisce per la mascherina del radiatore importante. 

I fari definiscono il volto della vettura. Presentano le luci di marcia diurne a tre punti tipiche di Classe S, ma sono più piatti e complessivamente più piccoli. Le maniglie delle porte a filo con la carrozzeria sono state completamente rivisitate: fuoriescono elettricamente quando il guidatore si avvicina oppure quando sfiora la superficie esterna della maniglia. L'equipaggiamento KEYLESS-GO permette di salire a bordo senza usare la chiave. 

Il dinamismo estetico dell'auto prosegue anche nella coda. Con la loro disposizione interna precisa, la ricchezza di dettagli e le diverse funzioni in parte animate, le luci posteriori concorrono all'elevato prestigio di questa vettura. Nel design diurno e notturno la Classe S risulta così inconfondibile.

DIGITAL LIGHT presenta in ogni faro un modulo dotato di tre LED estremamente luminosi, la cui luce viene scomposta e indirizzata con l'ausilio di 1,3 milioni di microspecchi. In ogni vettura la risoluzione è superiore a 2,6 milioni di pixel, per una ripartizione precisa della luce. Nella fase di disattivazione delle luci abbaglianti al sopraggiungere di veicoli dal senso di marcia opposto o in presenza di cartelli stradali, il sistema di assistenza abbaglianti è 100 volte più preciso della luce a 84 pixel. Anche i limiti chiaro-scuro e la ripartizione della luce di tutte le altre funzioni delle luci adattive presentano una precisione nettamente migliorata, che ottimizza l'illuminazione ad esempio nella luce fendinebbia, nella modalità di illuminazione per autostrada o nelle luci urbane.

Motori

Le motorizzazioni iniziali di Classe S comprendono motori diesel e benzina a sei cilindri in linea in diversi livelli di potenza. Un motore V8 con alternatore-starter integrato (ISG) e rete di bordo a 48 V sarà disponibile poco dopo. Nel 2021 farà seguito un modello ibrido plug-in con autonomia puramente elettrica di circa 100 chilometri. 

 

 

S 450 4MATIC

S 500 4MATIC

S 350 d

S 350 d 4MATIC

S 400 d 4MATIC

Cambio

automatico

9G-TRONIC

Motore (serie, numero e disposizione cilindri)

M 256, 6 in linea

OM 656, 6 in linea

Cilindrata

cm³

2.999

2.999

2.925

2.925

2.925

Potenza

kW/CV

270/367

320/435

210/286

210/286

243/330

a

giri/min

5.500-6.100

5.900-6.100

3.400-4.600

3.400-4.600

3.600-4.200

Potenza suppl. EQ Boost

kW/CV

16/22

16/22

-

-

-

Coppia massima

Nm

500

520

600

600

700

a

giri/min

1.600-4.500

1.800-5.500

1.200-3.200

1.200-3.200

1.200-3.200

Coppia suppl. EQ Boost

Nm

250

250

-

-

-

Consumo di carburante comb. NEDC

l/100 km

8,4-7,8

(8,3-7,8)

8,4-7,8

(8,4-7,8)

6,7-6,2

(6,7-6,2)

6,9-6,4

(6,8-6,3)

7,0-6,5

6,9-6,4)

Emissioni di CO2 comb.NEDC

g/km

191-178

(191-178)

192-179

(192-178)

176-163

(176-163)

183-168

(180-166)

186-171

(183-169)

Accelerazione 0-100 km/h

s

5,1

4,9

6,4 

6,2

5,4 

Velocità massima

km/h

250 

250 

250

250

250

Categoria: Auto