BMW MOTORRAD VISION AMBY

Attraverso un concept completamente nuovo a metà tra la bicicletta e la motocicletta, la BMW Motorrad Vision AMBY apre nuove possibilità per la mobilità urbana del futuro.

 

AMBY sta per "Adaptive Mobility". La BMW Motorrad Vision AMBY e la BMW i Vision AMBY (vedi comunicato stampa BMW i Vision AMBY) interpretano le diverse sfaccettature della mobilità urbana adattiva su due ruote. Entrambi i veicoli sono alimentati elettricamente con tre livelli di velocità per diversi tipi di percorso.

L'azionamento permette fino a 25 km/h su piste ciclabili, fino a 45 km/h su strade urbane e fino a una velocità massima di 60 km/h su strade a più corsie e fuori città. Per poter viaggiare a velocità più elevate, tuttavia, sono necessari un casco, targa e la relativa patente di guida. Mentre il BMW i Vision AMBY come Pedelec ad alta velocità richiede una pedalata costante per ottenere l'azionamento del sistema elettrico, nella BMW Motorrad Vision AMBY viene azionato attraverso la manopola dell'acceleratore e sono presenti delle pedane al posto dei pedali, come in una moto.

 

   

 

Le modalità di velocità a disposizione del pilota sono memorizzate nell'app sullo smartphone che si collega al rispettivo veicolo Vision AMBY.

È possibile selezionare manualmente il livello di velocità, così come il rilevamento della strada per mezzo della tecnologia di geofencing, permettendo così la regolazione automatica della velocità massima. Attualmente non c’è regolamentazione sulla limitazione automatica della velocità; l’idea che sta dietro al concept dei veicoli AMBY è infatti quella di stimolare lo sviluppo di una legislazione che possa regolamentare questo tipo di tecnologia. In questo modo, il BMW Group dimostra la volontà futura di continuare a fornire opzioni di mobilità nelle grandi città offrendo soluzioni innovative.

 

   

 

Le sue proporzioni snelle promettono robustezza e avventura, mentre il design richiama lo stile espressivo e il layout di una moto BMW Enduro. Con un battistrada massiccio sia sulla ruota anteriore da 26 pollici dotata di uno pneumatico più sottile, sia sulla ruota posteriore da 24 pollici con il suo pneumatico più arrotondato, la BMW Motorrad Vision AMBY mostra chiaramente che è disposta e capace di andare ovunque. Il sedile saldamente integrato con un'altezza di 830 mm è una caratteristica tipica delle moto come i poggiapiedi fissi.

La sella agisce anche come elemento di design sopra la sezione del telaio superiore e ascendente, creando una sorprendente flyline.

 

   

 

La grande forcella da bicicletta sulla ruota anteriore è dotata di protezioni e dà all'intera sezione anteriore un aspetto più massiccio e potente. Un piccolo faro con la firma luminosa a forma di U di BMW Motorrad è un chiaro riferimento alle radici del concept, così come il doppio elemento LED come luce posteriore. Un'altra caratteristica di BMW Motorrad è che la BMW Motorrad Vision AMBY ha l’acceleratore sul manubrio, come su una moto. Con un peso totale di soli 65 kg, la BMW Motorrad Vision AMBY è significativamente più leggera di altre moto, garantendo un'eccellente manovrabilità e agilità.

 

L'app appositamente sviluppata consente all'utente di attivare la BMW Motorrad Vision AMBY per la guida, leggere le classi di patente memorizzate e utilizzare la copertura assicurativa appropriata. In questo modo, l'app svolge la classica funzione di chiave e allo stesso tempo utilizza le solite opzioni di identificazione fornite dallo smartphone, come il Face ID. È possibile caricare lo smartphone mostrato nel Vision Vehicle induttivamente sul supporto magnetico nel campo visivo inferiore del pilota. 

 

Batteria: non specificata

Uscita: non specificato

Vmod1: fino a 25 km/h

Vmod2: fino a 45 km/h

Vmodmax: fino a 60 km/h

Autonomia: circa 110 km (combinato secondo WMTC)

Ruote: Ruote a raggi chiodati da 26 pollici davanti e 24 pollici dietro Altezza del sedile: 830 mm

Peso a vuoto: circa 65 kg

Categoria: Concept