NUOVA TOYOTA MIRAI

In 23 anni di produzione di massa, Toyota ha venduto più di 16 milioni di veicoli ibridi in tutto il mondo, rendendo accessibile la sua tecnologia al grande pubblico e aiutando a risparmiare milioni di tonnellate di emissioni di carbonio. Ora viene lanciata una nuova generazione di Mirai, un'auto che porta la tecnologia FCEV a un livello superiore e offre maggiore appeal emotivo al cliente in termini di stile dinamico e contemporaneo e prestazioni di guida più gratificanti. Un sistema di celle a combustibile completamente riprogettato, un riposizionamento intelligente dei componenti e l'efficienza aerodinamica contribuiscono ad aumentare l'autonomia a circa 650 km, senza altre emissioni oltre all'acqua pura.

 

L'introduzione della nuova Mirai vedrà Toyota puntare a una più profonda penetrazione del mercato, sostenuta da un aumento della sua produzione di celle a combustibile di idrogeno. La praticità di possedere un FCEV a idrogeno aumenterà costantemente man mano che i mercati miglioreranno le loro infrastrutture dedicate, il numero di stazioni di rifornimento aumenterà e i governi e le autorità locali introdurranno nuovi incentivi e regolamenti per una mobilità più pulita.

 

 

Uno dei principali obiettivi nello sviluppo della nuova Mirai è stato quello di creare un appeal emotivo più forte, rendendola un'auto da cui le persone possano essere attratte per il suo aspetto e il modo in cui si guida, oltre che per le sue prestazioni green. Un design più moderno e sorprendente, l'uso della nuova piattaforma GA-L di Toyota e i progressi nelle tecnologie FCEV hanno reso possibile tutto questo.

 

Esterni

 

Nuove proporzioni aerodinamiche: una piattaforma a trazione posteriore, più bassa e larga, e l'uso di ruote di più ampio diametro.

Forte presenza su strada, sia anteriormente che posteriormente, con un

baricentro basso: un assetto che esprime stabilità e una solida aderenza al fondo stradale, con un muso ribassato rispetto ai proiettori. Il baricentro basso è enfatizzato da una modanatura sotto il paraurti e da altri elementi esterni.

Dal design delle linee a quello complessivo: invece di usare linee caratteristiche

per esprimere l'individualità, la forma stessa del corpo vettura trasmette un senso di bellezza con superfici agili e ombre contrastanti.

 

Nella parte anteriore della vettura, i forti angoli sporgenti danno alla nuova Mirai proporzioni solide che enfatizzano la sua presenza su strada. L'aspetto ribassato èmespresso anche da una modanatura a contrasto lungo il bordo inferiore della griglia trapezoidale e dal posizionamento del logo centrale Toyota più basso della linea dei fari a LED.

 

 

L'illuminazione anteriore è impostata su due livelli . In quello superiore i gruppi ottici lunghi e appuntiti - i più grandi finora presenti su una vettura Toyota - proseguono fino ai lati della vettura; nel livello inferiore, gli indicatori di direzione lunghi e sottili sottolineano la larghezza dell 'auto . Le luci di marcia diurna sono disposte a forma di "L" e si estendono fino ai parafanghi anteriori, mentre i gruppi ottici principali hanno una cornice luminosa cromata che rende la Mirai facile da riconoscere, anche da lo nt ano .

 

A seconda dell'allestimento, la vettura è dotata di bi-LED a doppia lente con sistema di abbaglianti adattivi (AHS) o bi-LED a lente singola con funzione abbaglianti automatici (AHB). Entrambe le unità hanno il fondo brunito.

 

Nel suo profilo laterale, la silhouette della nuova Mirai scorre senza soluzione di continuità fino allo spoiler posteriore integrato nel portellone del bagagliaio. Il flusso dinamico del design si estende dalle ruote posteriori, mentre la sezione delle portiere si restringe verso la parte anteriore del veicolo. Le forme scolpite e le sezioni trasversali sottolineano un senso di movimento.

 

Le versioni Pure ed Essence sono dotate di ruote da 19 pollici con design a cinque doppie razze e una finitura rispettivamente argento e argento lucido. L'allestimento Essence+ vanta cerchi da 20 pollici verniciati di nero con un design a turbina.

 

I gruppi ottici si estendono da sinistra e da destra attraverso la parte posteriore del veicolo, incontrandosi in corrispondenza del badge Toyota. La loro forma sottile è enfatizzata da una finitura scura per l'indicatore di direzione inferiore e per le luci di retromarcia.

 

 

 

Interni

 

L'abitacolo della Mirai è caratterizzato da un nuovo concetto che fa uso di componenti evoluti e linee che avvolgono gli occupanti. Le fonti di informazioni e i controlli sono riuniti centralmente nel quadro strumenti in un layout ottimizzato per il comando da parte di tutti i passeggeri.

 

La zona dell'abitacolo è uno spazio aperto, ma concentra l'attenzione con una continuità di design che unisce lo schermo multimediale da 12,3 pollici con il display della strumentazione del guidatore. Gli elementi sono adiacenti l'uno all'altro e sullo stesso livello, rendendo facile per il guidatore decifrare le informazioni al primo sguardo. L'effetto è accentuato nei modelli dotati di head-up display a colori.

 

Lo schermo TFT ad alta definizione può essere diviso in sezioni separate per la visualizzazione simultanea della mappa di navigazione e dei controlli delle funzioni, sul lato sinistro o destro . Può essere azionato utilizzando i familiari controlli tattili stile smartphone, come il movimento, lo scorrimento e il pinch per ingrandire o ridurre.

 

 

Il sedile del guidatore è progettato per essere avvolgente, mentre per il passeggero anteriore l'ambiente è più aperto. La superficie pulita e ordinata del cruscotto si estende per tutta la larghezza del lato passeggero dell'abitacolo ed è rifinita con un morbido rivestimento, simile alla pelle. La superficie superiore del pannello ha una finitura perforata intorno alle prese d'aria dello schermo e agli altoparlanti audio . Questo motivo strutturato si ripete in altri punti dell'abitacolo.

 

La nuova auto è più lunga (+85 mm) e più larga (+70 mm) della versione precedente, e 

ha un passo più lungo (+140 mm) ma la sua altezza è stata ridotta (-65 mm). Anche le carreggiate anteriore e posteriore sono state aumentate (rispettivamente+75 e +60 mm).

 

I serbatoi sono disposti a 'T', il più lungo in senso longitudinale e centrale sotto il pianale del veicolo, con due serbatoi più piccoli posizionati tra i sedili posteriori e il bag ag li aio . Insieme possono contenere 5,6 kg di idrogeno, contro i 4,6 kg dei due serbatoi della Mirai preced ente . La loro posizione contribuisce ad abbassare il baricentro dell'auto.

 

Lo stack di celle a combustibile utilizza un polimero solido, come nella precedente Mirai, ma è stato reso più piccolo e ha meno celle (330 invece di 370). Il suo peso è stato ridotto da 56 a 52 kg. Oltre a ottenere risparmi in termini di dimensioni e peso, stabilisce anche un nuovo record per la densità di potenza specifica a 5,4 kW / l (4,4 kW / l incluse le piastre terminali). Di conseguenza, la potenza massima dallo stack è stata aumentata da

155 CV/ 114 kW a 174 CV/ 128 kW. Le prestazioni in climi freddi sono state migliorate con l'avvio ora possibile a temperature fino a -30 c.

 

 

La nuova Mirai è dotata di batteria ad alta tensione agli ioni di litio al posto della precedente unità al nichel-metallo idruro . Sebbene di dimensioni più piccole, ha maggiore densità  energetica,  offrendo  una  maggiore  resa  e  prestazioni  ambientali superiori . Con 84 celle, ha una tensione nominale di 310,8 V rispetto ai 244,8 V dell'unità NiMH e una capacità di 4,0 Ah, contro 6,5 Ah. Il peso complessivo è stato ridotto da 46,9 a 44,6 kg. La potenza di picco è migliorata da 25,5 kW x 10 secondi a 31,5 kW x 10 secondi.

 

Con l'aumento di potenza, l'accelerazione della Mirai da 0-100 km/h è migliorata di 0,6 secondi, arrivando ora a 9,0 secondi; la velocità massima è di 175 km/h.

Categoria: Green